Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

ITALIANO GIOVANILE CLASSI IN DOPPIO – DERVIO 2021 – SECONDO GIORNO

images/Giovanili-6618.JPG
Giovani

Tante regate grazie alla Breva sui 10 nodi, l’alto lago di Como in festa per 600 giovani velisti. Tre regate per le classi Nacra 15, Hobie 16 Spi, Hobie Dragoon e 29er. Due per RS Feva e 420. I risultati a metà campionato e la corsa ai titoli tricolori giovanili. A Dervio presenti sia il DT Giovanile Alessandra Sensini che il DT olimpico Michele Marchesini

 

Secondo giorno a Dervio sul lago di Como per il Campionato Italiano Giovanile delle classi in Doppio (due persone di equipaggio), organizzato da Multilatio, il Consorzio di Circoli Velici Lariani. Una giornata di bella vela, con cielo sereno e soprattutto con una bella Breva, la famosa brezza termica da Sud del Lario, che ha soffiato inizialmente sugli 8 nodi, raggiungendo punte di 13 nodi sul campo più a nord e stabilizzandosi sui 10 nodi fino al pomeriggio inoltrato prima di cominciare a mollare. Tante prove sui tre campi di regata, per la gioia dei giovani velisti: tre manche per le classi catamarani Nacra 15, Hobie 16 Spi e Hobie Dragoon e per lo skiff 29er; due per le derive RS Feva e 420. In gara 309 barche nelle 6 classi, per un totale di 618 atleti tra 12 e 19 anni.

Il Tricolore Doppi di Dervio segue l’Italiano Singoli di Cagliari, e completa le regate FIV di inizio settembre che coinvolgono tutto il mondo della vela giovanile italiana. Non a caso in questi giorni a Dervio si sono visti il Direttore Tecnico Giovanile FIV Alessandra Sensini, che il Direttore Tecnico della squadra olimpica Michele Marchesini.

Risultati dopo il secondo giorno (classifiche provvisorie con alcune proteste in corso).

CLASSE RS FEVA (106 EQUIPAGGI) Dopo 6 prove - Un record di partecipazione per la deriva giovanile RS Feva che supera quota 100 ed è la barca più numerosa a questo campionato. In testa alla classifica due equipaggi gardesani: Edoardo e Alex Brighenti (Fraglia Vela Malcesine) oggi protagonisti con un 1-2, con 9 punti, davanti a Leonardo Vadagnini e Clarissa Vedovelli, coppia mista del CN Brenzone con 11 punti. Al terzo posto i romagoli Ludovico Zambelli e Sofia Titolo, altra coppia mista dal CN Amici Vela Cervia, con 15 punti. Primo equipaggio femminile Carlotta Palmarini e Maria Helena Haag (CV Ravennate), al 12° posto.

CLASSE 420 (97 EQUIPAGGI) Dopo 5 prove - Quasi 100 barche anche per la classica deriva 420 molto diffusa in un arco di età tra 12 e 18 anni. In testa alla classifica gli esperti triestini Luca Taglialegna e Silvia Versolatto (SV Barcola e Grignano) con 5 punti, seguiti dai liguri Tommaso Cilli e Helena Zerykier (YC Sanremo) con 15 punti, e al terzo posto Gabriele Venturino e Filippo Vulcanile (YC Italiano) con 16 punti, alla pari con i fratelli napoletani Federico e Riccardo Figlia di Granara (CRV Italia). Prime femminili Camilla Michelini e Bianca Margherita Bonifaccio (LNI Mandello), all’8° posto.

CLASSE 29er (62 EQUIPAGGI) Dopo 7 prove - Nutrita la presenza anche nella deriva acrobatica, lo skiff giovanile della famiglia che comprende gli olimpici 49er e 49er FX. In testa con un discreto margine l’equipaggio con la timoniera Claudia Quaranta e il prodiere Carlo Vittoli (CV Bari), con 13 punti, davanti ai compagni di club Alfonso e Domenico Palumbo (CV Bari) con 26 punti, e al terzo posto le prime ragazze, le gardesane Agata Scalmazzi e Giulia Vezzoli (CV Arco) con 46 punti.

CLASSE HOBIE CAT 16 SPI (14 EQUIPAGGI) Dopo 7 prove - Il classico catamarano vede in gara prevalentemente coppie miste, in testa tre equipaggi che arrivano dal lago di Bracciano, primo Filippo Palumbo e Gaia Merli (CV 3V) con 18 punti, alla pari con i secondi, Ruben Ginebri e Nicole Sophie Elaine Bianco (CV 3V), e al terzo Matteo Bussotti e Edoardo Truglia (CDV Roma).

CLASSE NACRA 15 (13 EQUIPAGGI) Dopo 7 prove - Il catamarano considerato preparatorio all’olimpico Nacra 17 foiling vede al comando tre equipaggi svizzeri e uno ungherese, che però non concorrono al titolo italiano. La classifica tricolore vede in testa altri tre braccianesi Tommaso Cantoni e Maria Francesca Imperato (CV 3V) al 5° assoluto, davanti a Carlo Mustacchi e Giacomo Guiotto (CV 3V), e a Marianna Ruggiano e Manfredi Marioni (CV 3V).

CLASSE HOBIE DRAGOON (17 EQUIPAGGI) Dopo 7 prove - Il piccolo cat per i più giovani vede in testa due ragazze, Enrica Morelli e Maria Sofia Rubino (Svagamente), a pari punti con i sardi Leonardo Vascellari e Lorenzo Bacchetta (WC Cagliari), e al terzo Vincenzo Sebastiani e Stefano Troiano (Svagamente).

Venerdi partenza prevista alle 12, previsioni simili a oggi, si pensa già al finale del campionato, sabato 11 settembre, quando dopo le ultime prove è prevista la premiazione con i podi tricolori giovanili.

www.multilario.it

TESTO IN WORD