Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Antonio Squizzato Vice Campione del Mondo al Para World Sailing Championship 2021

images/immagini/immagini_news/unnamed-6.jpg
Para Sailing

A Warnemünde l’italiano conquista un prestigioso quarto posto over all e si laurea Vice Campione del Mondo nella categoria parasailing della classe 2.4mR.

Sulle rive del mar Baltico va di scena il mondiale della classe 2.4mR dopo la lunga sosta dovuta alla pandemia con una buona partecipazione di imbarcazioni (33) proveniente da 10 nazioni.

Le regate della settimana - dal 26 al 30 settembre - sono state caratterizzate da venti provenienti da terra con intensità variabile tra i 6 e i 14 nodi che hanno permesso ai partecipanti di darsi battaglia dimostrando tutto il loro valore su campi di regata variegati.

La palma di migliore è andata dopo 11 delle 12 prove in programma al campione di casa, il tedesco Heiko Kröger, primo anche nella classifica SER Gold Cup. Antonio Squizzato (Canottieri Garda Salò) raccoglie una serie di risultati costanti che purtroppo non gli permettono di arrivare sul podio (4°) in classifica generale, ma che lo incoronano Vice Campione del Mondo nella classifica dedicata agli atleti parasiling.

“È stata un’esperienza meravigliosa, con un campo di regata particolare, segnato da vento ballerino e onda corta. Gli altri concorrenti erano agguerritissimi e io purtroppo non sono riuscito a far camminare la barca come avrei voluto, ma sono comunque soddisfatto perché so di aver dato il massimo, ottenendo risultati costanti in tutte le prove in una gara open, bella proprio perché difficile. Il risultato assoluto per me è quello che conta perché in barca siamo tutti uguali, tutti atleti. Per me è stata anche l’occasione per capire su cosa dovrò lavorare per migliorare ancora” ha sottolineato Squizzato al termine della gara.

Da lunedì si alzerà il sipario su un altro mondiale parasailing, quello dedicato alla Classe Hansa, questa volta sulle acque italiane, a Palermo.