Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

La vela genovese in lutto: ci ha lasciato Adolfo Podestà

images/immagini/immagini_news/WhatsApp_Image_2021-11-22_at_12.55.46.jpeg
News

Oggi ci ha lasciato Adolfo Podestà da sempre nel mondo della vela come appassionato Ufficiale di Regata, dirigente di Circoli, testimone dei valori velici per tanti giovani; attualmente era Presidente del Comitato Circoli Velici Genovesi.

Riceviamo e pubblichiamo un pensiero lasciato da quanti lo hanno conosciuto e gli hanno voluto bene:

“La morte non è niente”

La morte non è niente.
Sono solamente passato dall’altra parte:
è come fossi nascosto nella stanza accanto.
Io sono sempre io e tu sei sempre tu.
Quello che eravamo prima l’uno per l’altro lo siamo ancora.
Chiamami con il nome che mi hai sempre dato, che ti è familiare;
parlami nello stesso modo affettuoso che hai sempre usato.
Non cambiare tono di voce, non assumere un’aria solenne o triste.
Continua a ridere di quello che ci faceva ridere,
di quelle piccole cose che tanto ci piacevano
quando eravamo insieme.
Prega, sorridi, pensami!
Il mio nome sia sempre la parola familiare di prima:
pronuncialo senza la minima traccia d’ombra o di tristezza.
La nostra vita conserva tutto il significato che ha sempre avuto:
è la stessa di prima, c’è una continuità che non si spezza.
Perché dovrei essere fuori dai tuoi pensieri e dalla tua mente, solo perché sono fuori dalla tua vista?
Non sono lontano, sono dall’altra parte, proprio dietro l’angolo.
Rassicurati, va tutto bene.
Ritroverai il mio cuore,
ne ritroverai la tenerezza purificata.
Asciuga le tue lacrime e non piangere, se mi ami:
il tuo sorriso è la mia pace.

(Henry Scott Holland)

Una poesia può sembrare probabilmente lontana dal tuo mondo che era alle volte burbero, nascosto dietro una corazza tipica dei lupi di mare… eppure proprio tu avevi dedicato questa poesia per la scomparsa di una persona cara. Ora siamo noi a farlo nel cerchio della vita che si chiude per riaprirsi su nuovi orizzonti. Siamo certi che sarai dietro un angolo a scrutare ancora la tua amata Sturla di cui ti eri proclamato “sindaco”. Impossibile negare che la tua lontananza si farà sentire, ma rimarrà vivo in noi il tuo ricordo indelebile fatto di mille aneddoti, storie, fatiche, gioe. Il modo migliore per pensarti sarà un brindisi, una risata e una battuta delle tue. Perché eri così, e lo sei ancora, dietro quell’angolo.

Ciao Adolfo, buon vento!

Il funerale si terrà mercoledì 24 mattina nella chiesa di San Gerolamo a Genova Quarto.

Il Presidente Francesco Ettorre, anche a nome del Consiglio Federale, e tutto lo staff FIV si uniscono al dolore della famiglia e in particolar modo del fratello Luca – dipendente FIV – esprimendo le più sentite condoglianze.