Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Walter Cavallucci confermato al Council di World Sailing

images/12cc570ec14fe5c65af9c4fb2ba8d763.jpg
News

Walter Cavallucci eletto in rappresentanza del Gruppo D (Mediterraneo) a pieni voti, passa la politica italiana nel gruppo. Segnale positivo per la FIV. Il Council resta centrale nel processo decisionale dell'Ente, essendo l'unico organo effettivamente rappresentativo delle nazioni, dopo l'assemblea generale

 

Primi voti nel processo elettivo che porterà con l'assemblea generale del 1 novembre a disegnare i nuovi organi di World Sailing, l'ente della vela mondiale. Tutte le nazioni hanno votato per i propri rappresentanti nel Council, divisi in gruppi geografici. La politica italiana vince nel Gruppo D (Mediterraneo) con la conferma a pieni voti di Walter Cavallucci. Il dirigente romagnolo, già consigliere federale FIV, è oggi probabilmente il più longevo dei nostri rappresentanti nell'organismo internazionale. Un navigatore di lungo corso della politica velica mondiale, considerato sempre un equilibratore e un mediatore anche nei momenti di maggiori tensioni.

Il Council, superata la pericolosa riforma della governance che aveva in mente Kim Andersen, resta l'organo collegiale rappresentativo di tutte le nazioni, che esprimono con i voti i propri volti nei diversi gruppi per aree geografiche, ed è decisivo nel processo democratico che porta alle scelte strategiche di World Sailing.

La conferma di Walter Cavallucci, avvenuta a pieni voti e con gli altri due rappresentanti alleati del Gruppo D (il cipriota Totos Theodossiou e il francese Nicholas Henard) è anche un punto a favore della linea italiana, alla quale lavora molto anche il presidente Francesco Ettorre, in un momento delicatissimo per la vita della federvela internazionale, tra difficoltà finanziarie, complicati rapporti con il CIO, rinvii olimpici e scelta delle nuove discipline olimpiche, ed elezioni presidenziali molto combattute. Inoltre essendo tra i più anziani in grado, Walter è un punto di riferimento per l'intero Council.

L'annuncio del voto lo ha fatto il CEO David Graham in una lettera, ricordando l'articolo 40 della Constitution di World Sailing che prevede la nomina dei consiglieri da parte delle nazioni membre. Solo nel Gruppo J c'è una parità che verrà risolta con un supplemento di voto, una sorta di tiebreak.

Il Council attuale (del quale fa sempre parte Cavallucci) resterà in vigore fino alla General Assembly del 1 novembre che comunicherà anche i voti per la presidenza e le sette vicepresidenze (il Board di WS), quindi il nuovo Council sarà in carica per i successivi quattro anni.

2021 – 2024 COUNCIL – GROUP REPRESENTATIVES (confermati)

Rashid Al Kindi (OMA)

Kamen Fillyov (BUL)

Alain Alcindor (SEY)

Remco de Goederen (NED)

Abdur Rehman Arshad (PAK)

Peter Hall (CAN)

Mohamed Atbi (ALG)

Nicolas Henard (FRA)

Marco Aurelio de Sa Ribeiro (BRA)

Ulfur H Hrobjartsson (ISL)

Daniel Belcher (AUS)

Stan Honey (USA)

Cary Lee Byerly (ANT)

Ewa Jodlowska (POL)

Julia Casanueva San Emeterio (ESP)

Wolfgang Mayrhofer (AUT)

Walter Cavallucci (ITA)

Qu Chun (CHN)

Stacey Clark (GBR)

John Philp (FIJ)

Hector Duval (DOM)

Cory Sertl (USA)

Annika Ekman (SWE)

Marcus Spillane (IRL)

Tatiana Ermakova (RUS)

Totos Theodossiou (CYP)

Edo Fantela (CRO)

Luis Velasco (ARG)