Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Concluso l'Europeo dei due singoli della vela olimpica: buono il bilancio italiano

images/_zennaro_eur_laser_boa.jpg
Vela Olimpica

EUROPEO LASER STANDARD E RADIAL IN POLONIA - Nel Laser Radial Silvia Zennaro conclude all'8° posto continentale. Nel Laser maschile Giovanni Coccoluto chiude 11° (7° per nazione). Tutti i risultati completi degli azzurri e i due podi europei. I commenti di tecnici e atleti

 

Concluso con una giornata di vento finalmente teso e stabile l'Europeo di vela olimpica delle due classi singolo Laser Standard maschile e Laser Radial femminile a Danzica in Polonia. Due regate per entrambe le flotte Gold e Silver delle due classi. Il bilancio finale dei nostri velisti è positivo, i due risultati di punta sono l'8° posto nel Radial femminile di Silvia Zennaro (Fiamme Gialle) e l'11° di Giovanni Coccoluto nel Laser Standard.

Nel Laser Radial femminile (107 al via e 8 azzurre) buon finale per la veneta Silvia Zennaro (Fiamme Gialle) (8-19 di giornata) che chiude l'Europeo all'8° posto, centrando l'ingresso nel Gruppo Performance della squadra olimpica azzurra.

Il titolo va all'olandese Marit Bouwemeester che recupera nel finale sulla danese Anne-Marie Rindom (rispettivamente oro e argento di Rio 2016), terza l'atleta di casa, la polacca Agata Barwinska.

Per Carolina Albano (Fiamme Gialle) 16° posto conclusivo con due prove alternate (3-26). Joyce Floridia (Fiamme Gialle) (31-32 di giornata) termina al 19° posto, e Chiara Benini Floriani (FV Riva) (28-35) al 22°, nettamente prima delle timoniere Under 21. Sempre in Gold, l'altra giovane Matilda Talluri (CN Livorno) (43-43), conclude al 40° il campionato continentale.

Le azzurre nella flotta Silver: 2° Francesca Frazza, 4° Federica Cattarozzi e 10° Valentina Balbi.

Il commento di Silvia Zennaro: "Sono contenta del risultato perchè ottenuto in condizioni medio-leggere che non sono le mie preferite. Ero sempre molto veloce quindi è stato fatto un buonissimo lavoro di preparazione in vista di questa regata. Abbiamo trovato una settimana di vento veramente oscillante, la tensione era alle stelle perchè non si sapeva mai da quale parte sarebbe entrata l'ultima raffica da destra o da sinistra. Anche oggi con il vento dal mare, è rimasta tanta imprevedibilità e lo si puo' vedere dai risultati incostanti di tutte. Ora sarà un inverno di preparazione, tutto è sempre ambiguo quest'anno per via del coronavirus, il mio obiettivo è fare il meglio, avere la motivazione sempre al massimo e cercare di migliorare sempre."

Il commento del tecnico Laser Radial Egon Vigna: "E' stato un campionato difficile e sono molto contento del risultato di squadra, con le nostre tutte nelle prime 25 posizioni su 107 concorrenti e 36 nazioni, è un ottimo bilancio. Sono soddisfatto di come le atlete hanno risposto alle condizioni difficili del campo di regata con vento spesso oscillante da terra. Da sottolineare che la Benini Floriani è risultata prima con distacco di una ipotetiva classifica delle timoniere Under 21. Torniamo da qui fiduciosi nel futuro e con i risultati che premiano il lavoro svolto."

Nel Laser Standard maschile (126 concorrenti, tra cui 10 timonieri azzurri) fa impressione la tripletta inglese sul podio: titolo a Elliot Hanson (già selezionato per Tokyo), davanti a Michael Beckett e a Lorenzo Brando Chiavarini.

Nonostante due prove finali non eccelse (24-53) l'azzurro Giovanni Coccoluto (Fiamme Gialle) termina con un buon 11° posto l'Europeo, equivalente al 7° di nazione (eliminando i doppioni di due inglesi e un croato), facendo vedere ottimi spunti.

Alessio Spadoni (CC Aniene) non è riuscito a sfruttare il vento più favorevole del giorno di chiusura (44-29) e chiude con un 16° posto che lascia qualche rammarico visto che il triestino è stato a lungo nella top-10 della classifica.

Ci sono altri giovani azzurri che terminano in ottima posizione complessiva: il 19° posto di Gianmarco Planchestainer (Fiamme Gialle), il 20° di Nicolò Villa (CV Tivano), il 26° di Marco Gallo (Fiamme Gialle) e sempre in Gold 45° Dimitri Peroni (FV Malcesine).

Gli azzurri in flotta Silver: 15° Giacomo Musone; 28° Filippo Guerra; 44° Claudio Natale; 48° Edoardo Libri.

Il commento del tecnico Laser Giorgio Poggi: "Nel complesso valuto positivamente il risultato della squadra in generale: fino a oggi si giocavano i primi 10 posti e qualcuno anche i primi 4 che non erano distanti come punti. Il finale lascia un po' di amaro in bocca perchè oggi non sono riusciti a fare bene. Abbiamo comunque tanti spunti su cui lavorare per far si che la prossima volta il finale sia meno amaro. Ci manca ancora qualcosa per essere pronti, ma era comunque da tanto tempo che non avevamo un valore complessivo dei ragazzi così in alto nella classifica. Credo che anche loro si siano resi conto che il lavoro funziona e i risultati iniziano a vedersi."

TESTO IN WORD