Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

I 470 azzurri in evidenza al Trofeo Cornu in Bretagna

images/PHOTO-2020-08-05-23-40-26.jpg
Vela Olimpica

Vela Olimpica in tour per una graduale ripresa agonistica: a Plouguerneau Giacomo Ferrari e Giulio Calabrò sono secondi maschili, Elena Berta e Bianca Caruso seconde femminili, settime Benny Di Salle e Ale Dubbini

 

I 470 maschili e femminili della squadra nazionale sono andati sulla costa atlantica francese per la tradizionale Regata nazionale Challenge Cornu a Plouguerneau, nei pressi di Brest. Una regata che quest'anno è stata presa da molti equipaggi e da alcune nazioni importanti come una tappa di confronto, seguita al lockdown, al blocco delle regate e alla nuova fase di allenamenti.

Al via 35 barche e numerosi nomi di grande evidenza, l'Italia ha scelto di fare questa trasferta con i tre team della squadra, e la decisione si puo' dire abbia dato ottimi riscontri. In quattro giorni si sono corse ben 9 prove, in tutte le condizioni da vento leggero a forte, corrente, e percorsi spesso innovativi, in particolare una "lunga" che si è snodata lungo costa e ha visto il trionfo degli azzurri Giacomo Ferrari e Giulio Calabrò (Marina Militare).

Erano in gara anche equipaggi piuttosto quotati da USA, Svezia, Germania, Gran Bretagna e Austria. Nella classifica generale si sono imposti gli inglesi Luke Patience e Christian Grube, il timoniere medaglia d'argento a Londra 2012 (prodiere Stuart Bithell), quando proprio Gabrio Zandonà con Pietro Zucchetti (oggi allenatori del 470 maschile e femminile) furono quarti a un soffio dal podio.

Secondi assoluti gli azzurri Giacomo Ferrari e Giulio Calabrò (4-3-1-dnf-20-2-4-1-1), davanti agli austriaci David Bergher e Lukas Marh, e agli altri francesi molto forti Kevin Peponnet e Jeremie Mion.

In campo femminile, col 7° posto della classifica assoluta, si impongono le francesi Camille Lecointre e Aloise Retornaz, ma sunito alle loro spalle, molto positive, ottave e seconde femminili le azzurre Elena Berta e Bianca Caruso (12-11-5-8-2-27-26-15-3) (Aeronautica Militare e Marina Militare). Chiudono al 16° posto Benedetta Di Salle e Alessandra Dubbini (Marina Militare e Fiamme Gialle) (15-6-ufd-9-3-22-8-23-20).