Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

ITALIANI DOPPI, RS FEVA A PUNTA ALA - DAY 1

images/rsfeva-1.jpeg
Giovani

Iniziato nello scenario di Punta Ala l'Italiano del doppio giovanile RS Feva, con record di 81 iscritti. Nel primo giorno disputate tre regate nel pomeriggio con vento leggero 5-8 nodi. La classe RS Feva sempre più divertente e interessante per i giovani: cosa succede in banchina (e in mare)

 

Sono ben 81 gli equipaggi iscritti ai Campionati Italiani FIV Doppi della classe RS Feva, iniziato oggi mercoledi 2 settembre e che proseguirà fino a sabato 5 nello scenario paesaggistico unico di Punta Ala, uno dei campi di regata più importanti d'Italia. Continuano a crescere i numeri di questa classe, che avvia i giovani ai doppi veloci, quali possono essere - finita l’esperienza in “Feva”, i 29er e i catamarani Nacra 15.

Per il Campionato organizzato dal prestigioso Yacht Club Punta Ala, gli equipaggi provengono da circoli che già da anni sono impegnati nell’attività didattica e agonistica di questa classe, ma anche da vere e proprie new entry, club che hanno creduto sia nella semplicità degli RS Feva, che nel valore tecnico di una barca che diverte e prepara a classi “superiori".

Il particolare clima delle regate RS Feva è confermato anche sulla spiaggia di Punta Ala: musica, giochi, animazione, molti modi per stare insieme con i giovanissimi che poi non vedono l'ora di scendere in acqua a regatare divertendosi.

Nel primo giorno il vento si è fatto attendere e poi è arrivato leggero tra 5 e 8 nodi da sud molto ballerino che ha reso le prove mai scontate fino alla fine. Alla fine della giornata primo l'equipaggio Giacomo Gatta e Vittoria Sampieri (CN Savio) davanti a Riccardo Andreoli e Leonardo Ceruti (CV Gargnano), mentre al terzo posto provvisorio ci sono Francesco Trucchi e Massimiliano Scalzulli (CN Savio).

La manifestazione prevede un numero massimo di 14 prove, non più di 4 regate al giorno. C'è attesa per vedere alcuni nuovi equipaggi giovanissimi che arrivano dal mondo Optimist con un curriculum importante e che saranno alla prima esperienza in doppio: riusciranno a trovare subito il feeling giusto con la barca per competere alla pari con quegli equipaggi che da più tempo competono con l'RS Feva? E' uno dei temi del campionato soleggiato di questi giorni a Punta Ala.

TESTO IN WORD