Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Mondiale Formula Kite a Torregrande: Riccardo Pianosi splendido 3° posto al mondiale

images/immagini/immagini_news/WhatsApp_Image_2021-10-17_at_15.56.59.jpeg
Vela Agonistica

17 ottobre 2021 – Il giorno della verità: dopo le complesse giornate di qualifica arriva un preziosissimo terzo posto per Riccardo Pianosi, ottimo anche Lorenzo Boschetti che chiude il mondiale al nono posto.

Il format che rimette tutto in gioco – o quasi – nelle ultime regate, regala emozioni e permette di potersi giocare tutte le possibilità nell’ultimo giorno. Riccardo Pianosi si impone nelle due semifinali e con 5 punti entra di diritto in finale, nell’altra semifinale Lorenzo Boschetti raccoglie un secondo e un terzo posto che non gli consentono di arrivare primo nel suo gruppo. La finale a 4 vede in gara tre francesi e il nostro Pianosi. A Theo de Ramecourt basta una vittoria, la coglie alla seconda prova e nel gioco dei piazzamenti l’italiano sale sul terzo gradino del podio, al secondo posto chiude Axel Mazella.

Le semifinali femminili se le aggiudicano due francesi: Poema Newland e Lauriane Nolot che accedono alla fase finale dopo essere entrate nelle rispettive flotte come prime in classifica. Il podio femminile vede prima la statunitense Daniela Moroz che chiude i giochi disputando un’unica gara vincente, secondo posto per la britannica Ellie Aldridge e terzo per la francese Nolot.

Primo mondiale con il format definitivo che sarà presente a Parigi; tutti i migliori atleti al mondo si sono dati battaglia su un campo che li ha messi a dura prova viste le continue variazioni del vento. Oggi era importante mantenere la concentrazione e ridurre al minimo qualsiasi sbavatura perché i numeri ridotti non permettevano troppi calcoli.

Per l’Italia un’ottima base su cui poter lavorare in vista dei prossimi appuntamenti del Formula Kite.

Queste le parole del presidente Francesco Ettorre: “Sono molto soddisfatto per i risultati raggiunti in questo mondiale da tutti gli atleti italiani, era un primo banco di prova per verificare la nostra preparazione rispetto agli atleti più forti. Credo che questa rassegna che si è svolta in Italia ha evidenziato un livello altissimo di tutti i partecipanti, motivo di maggior orgoglio per il terzo posto di Riccardo Pianosi che si è sempre mantenuto nelle prime posizioni. Stiamo cominciando questo percorso tecnico nel Formula Kite che mi auguro possa dare grandi soddisfazioni all’Italia: ogni passo è fatto in ottica Parigi 2024.”

Il commento del DT Michele Marchesini: “Il bronzo di Pianosi è un segnale molto importante all’inizio di questo ciclo Olimpico.”

Queste le prime parole di Riccardo Pianosi sulla giornata: “Sono molto contento, proprio non me l'aspettavo di riuscire a portare a casa una posizione così buona. Ora bisogna pensare a continuare a lavorare così. Per fortuna oggi ho interpretato al meglio le condizioni del vento e sono stato il più veloce in semifinale.”

Lorenzo Boschetti: “E’stata una bellissima giornata di regate in cui all'inizio sembrava che non si facesse niente perché il vento era davvero al limite, forse sotto il limite. Pensare che fino a due giorni fa ero addirittura diciottesimo e poi ieri ho fatto un recupero, che ho concluso oggi. Sono molto soddisfatto delle mie semifinali che mi hanno permesso di risalire in classifica facendo scivolare alle mie spalle atleti molto quotati. Ora si va a casa e si verifica cosa ho sbagliato in questo mondiale e si lavora sui punti chiave in modo da provare a migliorarsi nei prossimi appuntamenti.”

Simone Vannucci (tecnico FIV): “E’ stata una giornata emozionante, questo format che è diverso da quello a cui siamo normalmente abituati regala grandissime emozioni; quando si arriva in semifinale tutto diventa possibile visto che vengono assegnati punteggi ravvicinati in base alla posizione in classifica. Riccardo ha fatto delle semifinali splendide, le ha dominate ed è riuscito ad arrivare in finale. Ha lottato anche nelle due gare che si sono disputate e gli ottimi piazzamenti gli hanno permesso di salire sul terzo gradino del podio. Boschetti aveva un’impresa quasi impossibile ma ha ottimizzato le sue possibilità chiudendo in risalita.”

Questi gli italiani in gara:

LAPORTE Tiana (Chia Wind Club)

PESCETTO Maggie (Yacht Club Italiano)

TOMASONI Sofia (Windsurfing Club Cagliari)

BOSCHETTI Lorenzo (Chia Wind Club)

BRASILI Alessio (C V Fiumicino)

CALBUCCI Mario (Yacht Club Italiano)

FERRONE Flavio (C V Santa Venere)

PIANOSI Riccardo (C V Porto Civitanova)

SOLI Angelo (C V Hang Loose)

Per l’Italia è presente in qualità di osservatore il tecnico Simone Vannucci.

Come si è svolto il mondiale – Si è detto che il format di questo mondiale è specifico della classe Formula Kite e prevede da mercoledì a venerdì (3 giorni) la qualifica suddivisa in tre flotte per gli uomini e due per le donne. Sabato ci saranno le regate gold e silver e domenica si concluderà con semifinali e finali (podium race).

Le semifinali vengono svolte dai primi 14 atleti con esclusione dei primi due che accedono subito il finale. I restanti dodici atleti vengono suddivisi in due flotte da sei che dopo due prove permettono solo al primo di accedere alla finale a quattro.

La finale si svolge al massimo al meglio delle sei prove (vince chi ottiene prima tre vittorie) ma i partecipanti non vi accedono con lo stesso punteggio: il primo in classifica ha già due punti, il secondo uno e i due che hanno ottenuto l’accesso dalle semifinali invece partono da zero. Se dovesse vincere la prima prova il primo in classifica arriverebbe subito a tre e si aggiudicherebbe il titolo.