Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Secondo interminabile giorno per l’Europeo ILCA 6 e ILCA 7 a Varna

images/immagini/immagini_news/i-FLJhq4v-X3.jpeg
Vela Olimpica

5 ottobre 2021  - Ancora vento rafficato e pulsante che costringe gli atleti a rimanere sospesi in una estenuante attesa per poter regatare. Oggi con la quarta prova è entrato lo scarto per ILCA 6 che delinea meglio la classifica. Sabato 9 ottobre si concluderà la rassegna continentale con l’assegnazione dei titoli ILCA 7 maschile, ILCA 6 femminile e ILCA 6 maschile (non olimpico).

ILCA 6:

Giornata di sofferenza per le atlete italiane che dopo sei ore in acqua si ritrovano ad aver svolto solo una prova; i risultati altalenanti odierni riflettono le difficoltà di un campionato europeo ancora lungo che permetterà sicuramente di vivere questa esperienza come bagaglio formativo.

Al comando sempre la norvegese Host 7 (3-3-1-(BFD)) seguita dalla greca Karachaliou 12 ((14)-1-3-8) e dalla britannica Collingridge 22 (7-(22)-14-1). Quarto posto e prima italiana per un’ottima Chiara Benini Floriani 22 (2-6-(52)-16); 7° posto per un’altrettanto concreta Federica Cattarozzi 30 (10-9-(31)-11), 26° Carolina Albano 68 (37-14-(38)-17), 46° Giorgia Della Valle 104 (49-23-(54)-32), 51° Francesca Frazza 131 ((58)-47-32-52, 57° Matilda Talluri 148 (29-40-(79DNC)-79DNC), 74° Giorgia Deuringer 208 (65-(74)-73-70).

ILCA7:

La lunga giornata in acqua concede un’unica prova alle due flotte che affronteranno domani le tre restanti per concludere la fase di qualificazione. Al comando rimangono i due atleti che già ieri  occupavano le prime posizioni ma adesso si ritrovano a pari punti: 1° il britannico Beckett 6 (1-1-4), 2° il cipriota Kontides 6 (2-3-1); distanziato al terzo posto nella classifica europea l’irlandese Lynch 19 (6-10-3).

Gli italiani in gara (sempre nella classifica europea): 12° Giovanni Coccoluto 34 (17-11-6), 21° Dimitri Peroni 53 (11-27-15), 27° Alessio Spadoni 61 (33-19-9), 30° Nicolò Villa 65 (19-19-27), 34° Matteo Paulon 72 (32-15-25), 38° Gianmarco Planchestainer 75 (14-22-39), 50° Cesare Barabino 90 (31-40-19), 62° Giacomo Musone 108 (42-35-31), 69° Filippo Guerra 114 (39-33-42),

Lo staff tecnico Federale vede la presenza in Bulgaria dei tecnici Egon Vigna e Giorgio Poggi.

“Oggi con i ragazzi abbiamo svolto una sola prova – puntualizza Giorgio Poggi – dopo aver passato anche noi sei ore in acqua. Penso che ci sarebbero state le condizioni per svolgere regolarmente le due prove in programma ma ci sono stati problemi a posizionare correttamente il campo che hanno generato un sacco di richiami generali da parte del Comitato. Le condizioni permangono non facili con vento oscillante. È ancora prematuro fare un bilancio su queste poche prove disputate, siamo ancora alle qualifiche. Poi con le finali cambierà certamente il passo della flotta unica e potremo capire il reale valore dei nostri ragazzi.”

Gli italiani impegnati:

ILCA 6 (78 partecipanti totali): Carolina Albano (Guardia di Finanza), Chiara Benini Floriani (Fraglia Vela Riva), Federica Cattarozzi (CV Torbole), Giorgia Della Valle (CV Torbole), Giorgia Deuringer (CN Posillipo), Francesca Frazza (Fraglia Vela Peschiera), Matilda Talluri (Guardia di Finanza).

ILCA 7 (115 partecipanti totali): Cesare Barabino (Yacht Club Olbia), Giovanni Coccoluto (Guardia di Finanza), Filippo Guerra (Fraglia Vela Malcesine), Giacomo Musone (Club Nautico Rimini), Matteo Paulon (CV Torbole), Dimitri Peroni (Fraglia Vela Malcesine), Gianmarco Planchestainer (Guardia di Finanza), Alessio Spadoni (Circolo Canottieri Aniene), Nicolò Villa (CV Tivano).

Link per Classifiche e documentazione