federvela.it
news del 17.03.2017
Versione stampabile Invia per email

Un'altra super giornata di vela al Campionato Italiano Classi Olimpiche di Ostia

Il mare di Ostia regala il bis e dopo la magnifica giornata di ieri, esordio perfetto per la 24ma edizione del Campionato Italiano Classi Olimpiche (#CICO2017), anche oggi offre condizioni meteomarine ideali per lo svolgimento delle regate valide per l’assegnazione dei titoli Italiani delle discipline Olimpiche.
Un sole splendente, un bel cielo azzurro e una brezza tra i 10 e i 12 nodi d’intensità, in leggero calo il pomeriggio, hanno dato il buongiorno ai 300 atleti scesi in acqua a metà mattina per disputare la seconda delle quattro giornate di questo primo evento agonistico del progetto di riqualificazione del Porto Turistico di Roma attraverso lo sport, un accordo siglato a dicembre scorso fra la Federazione Italiana Vela e l’Amministrazione giudiziaria che da luglio 2016 ha in carico la struttura portuale di Ostia. Uno scenario magnifico, con circa 200 vele distribuite lungo cinque campi di regata, molto apprezzato anche dalle numerose persone che nel corso della giornata hanno affollato le banchine del Porto Turistico di Roma, sede logistica dell’evento, prologo della folla attesa nel week end.
Per quanto riguarda i risultati di oggi, tra i Catamarani Nacra 17 Erica Ratti e Francesco Porro (CV3V-CC Aniene) si aggiudicano altre due regate (secondi nella terza), guadagnando punti su Gianluigi Ugolini-Maria Giubilei (Compagnia della Vela di Roma), secondi, e Lorenzo Bressani-Cecilia Zorzi (CC Aniene-Marina Militare), mentre nelle Tavole a vela RS:X, tra le donne Marta Maggetti (Fiamme Gialle, oggi 3-1) precede di un punto Flavia Tartaglini (Fiamme Gialle, oggi 2-3) e di tre Veronica Fanciulli (Aeronautica Militare, oggi 1-4), con Mattia Camboni (Fiamme Azzurre), oggi un secondo e un terzo, che è invece primo tra gli uomini con due punti di vantaggio su Daniele Benedetti (Fiamme Gialle, oggi 5-1), seguito a sua volta da Luca Di Tomassi (LNI Civitavecchia).
Sul fronte Singoli, nel Laser Standard continua la serrata battaglia tra i tre timonieri delle Fiamme Gialle Giovanni Coccoluto, Francesco Marrai e Marco Gallo, che dopo un totale di cinque prove occupano, nell’ordine, le prime tre posizioni della classifica, ma con un margine ridottissimo tra loro (Coccoluto ha un punto di vantaggio su Marrai, che a sua volta precede Gallo di un punto). Situazione simile a quella del Laser Radial, con Joyce Floridia (Fiamme Gialle), Valentina Balbi (YC Italiano) e Silvia Zennaro (Fiamme Gialle) appaiate con lo stesso punteggio al comando della graduatoria e seguite, a sole quattro lunghezze, da Francesca Clapcich (Aeronautica Militare) e a sei da Carolina Albano (CV Muggia). Restando tra i Singoli, nel Finn è la giornata di Alessio Spadoni (CC Aniene), che grazie a due vittorie e un terzo posto, guadagna punti su Giorgio Poggi (Fiamme Gialle), ancora primo ma con un solo punto di vantaggio, e con Filippo Baldassari (Fiamme Gialle) terzo, a quattro lunghezze da Spadoni, mentre l’Olimpionico di Rio Antonio Squizzato (SC Garda Salò, oggi due primi e un secondo) è il leader della classifica del paralimpico 2.4 mR, seguito da Nicola Redavid (LNI Milano) e Mario Gambarini (LNI Mandello).
Nell’ambito dei Doppi, Ruggero Tita e Pietro Zucchetti (Fiamme Gialle) sono sempre i leader della classifica degli acrobatici 49er e grazie a tre vittorie di giornata allungano sugli inseguitori, Uberto Crivelli Visconti-Umberto Molineris del CC Aniene e Riccardo Groppi-Stefano De Zulian della Fraglia Vela Malcesine, terzi; tre successi parziali, che si aggiungono ai quattro di ieri, anche per Maria Ottavia Raggio e Paola Bergamaschi (CV La Spezia-SC Garda Salò) nei 49er FX, sempre prime con ampio margine su Giulia Genesio-Alice Sinno (CN Loano-CC Aniene) e Silvia Sicouri-Claudia Conti (Fiamme Azzurre-CN Cavo).
Nel 470, invece, Giacomo Ferrari e Giulio Calabrò (Marina Militare) anche oggi chiudono la giornata al comando della graduatoria maschile, dopo aver ottenuto altri due successi e un secondo posto, allungando su Matteo Capurro-Matteo Puppo (YC Italiano) e Dimitri Peroni-Jacopo Izzo (FV Malcesine). In quella femminile, Elena Berta e Sveva Carraro (CC Aniene-Aeronautica Militare), in giornata molto positiva, sorpassano Benedetta Di Salle e Alessandra Dubbini (YC Italiano), che a loro volta precedono Elena Berta-Sveva Carraro e Ilaria Paternoster-Bianca Caruso (YC Italiano).
Classifiche complete e tutte le informazioni in tempo reale durante la manifestazione, che troveranno spazio anche sui social network attraverso l’hashtag #CICO2017, all’indirizzo http://www.federvela.it/cico2017
“Oggi è stata una giornata davvero eccezionale, siamo stati assistiti al meglio dalle condizioni meteo, i Comitati di Regata sono stati ottimi e anche l’organizzazione in generale sta funzionando molto bene: siamo riusciti anche ad anticipare una prova, quindi siamo davvero contenti”, ha dichiarato il PRO Guido Ricetto, che coordina i cinque campi di regata e i rispettivi Comitati. “I regatanti mi sembrano soddisfatti, anche i tecnici stanno facendo un bel lavoro, per non parlare della segreteria delle regate e di tutte le persone che vi sono coinvolte: complimenti, davvero. E grazie a tutti”.
Il Campionato Italiano Classi Olimpiche (#CICO2017), organizzato dalla FIV con il supporto della IV Zona FIV e del Gruppo Vela della Lega Navale Italiana di Civitavecchia, Gruppo Vela della Lega Navale Italiana di Ostia, Nauticlub Castelfusano, Tibi Sail e Tognazzi Marine Village, si va ad inserire in un progetto di valorizzazione e riqualificazione del Porto Turistico di Roma attraverso lo sport, accordo siglato a dicembre scorso fra la Federazione Italiana Vela, tra i promotori del progetto che successivamente ha coinvolto altre Federazioni sportive, e l’Amministrazione giudiziaria che da luglio 2016 ha in carico la struttura portuale di Ostia.

Prenotazione Libri Giunti-FIV

Convenzioni

Assicurazioni Tesserati