Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

IQ Foil International Games a Campione del Garda

images/122440299_203270134539835_5032459804659663829_o.jpg
Vela Agonistica

Il nuovo windsurf foiling designato da World Sailing quale prossima disciplina olimpica per Parigi 2024 è protagonista di una importante regata internazionale organizzata da Univela Sailing a Campione del Garda: 118 atleti e 66 atlete impegnate dal 20 al 24 ottobre. I risultati e gli azzurri dopo due giornate

 

Potrebbe essere la nuova tavola olimpica 2024, l'IQ Foil in attesa della ratifica del CIO è il windsurf scelto da World Sailing per sostituire la classe RSX maschile e femminile. Una tavola moderna, piccola e leggera e dotata di appendice foil che le consente di navigare fuori dall'acqua, un concetto sempre più usato nella vela moderna.

In Italia, sul lago di Garda a Campione, presso la struttura Univela Sailing, è in corso un evento internazionale di notevole portata tecnica, che ha richiamato oltre 200 windsurfisti (118 uomini e 66 donne) da molti paesi europei, con una qualificata presenza di campioni già noti sul windsurf olimpico RSX e interessati alla transizione sulla nuova tavola che potrebbe assegnare le medaglie ai Giochi di Parigi 2024 (regate della vela a Marsiglia).

Il formato dell'evento prevede regate con tre diversi percorsi e modalità: Course Racing (di circa 15 minuti), Sprint Slalom (di circa 5 minuti) e Marathon (di circa un'ora), e un numero di scarti dei peggiori risultati che varia in funzione delle prove disputate: fino a 7 regate c'è uno scarto, fino a 12 due scarti, fino a 17 tre scarti e oltre 18 prove tre scarti.

Dopo 7 prove la classifica maschile vede al primo posto il tedesco Sebastian Koerdel, davanti al francese Nicholas Goyard e all'olandese Kiran Badloe, tra i primi al mondo nel windsurf olimpico RSX. Al 4° posto l'italiano Matteo Iachino (LNI Albissola), che precede in classifica altri quattro francesi, un belga e un inglese, a completare la top-10. Al 15° posto dopo sette prove c'è il campione italiano 2020 Bruno Martini (CS Torbole). Gli altri italiani in gara sono Antonino Cangemi (53), Francesco Scagliola (54), Daniel Louis Slijk (59), Luca Di Tomassi (62), Jacopo Renna (63), Carlo Ciabatti (65), Riccardo Renna (69), Alessandro Jose Tomasi (71), Jacopo Gavioli (87), Manolo Modena (95).

Nella flotta femminile, dopo 6 prove guida la classifica la francese Helebe Noesmoen, davanti alla connazionale Delphine Cousin, alla polacca Maja Dziarnowska, all'israeliana Noy Drihan (bronzo mondiale RSX a gennaio 2020) e all'altra francese Lucie Belbeoch. Come in campo maschile, le specialiste della tavola foil sono testa a testa con le campionesse del windsurf olimpico tradizionale: all'8° posto l'olandese Lilian De Geus campionessa del mondo RSX in carica. L'unica atleta azzurra presente, Sofia Renna (CS Torbole) dopo sette prove è al 42° posto.

Non partecipano a questi IQ Foil Games i windsurfisti della squadra nazionale olimpica azzurra, come Mattia Camboni e Daniele Benedetti, tra gli uomini, e Marta Maggetti e Giorgia Speciale tra le donne.

L'evento IQ Foil International Games di Univela Sailing prevede regate dal 20 al 24 ottobre, con una finale in Medal Race sabato 24 e premiazione nella stessa giornata. Le condizioni meteo sono state favorevoli per le prime due giornate, mentre si prevede una variabilità per le prossime giornate.

VIDEO DAY 1 BY HARTAS PRODUCTION

<iframe src="https://www.facebook.com/plugins/video.php?height=314&href=https%3A%2F%2Fwww.facebook.com%2Fiqfoil%2Fvideos%2F3331447723606575%2F&show_text=false&width=560" width="560" height="314" style="border:none;overflow:hidden" scrolling="no" frameborder="0" allowTransparency="true" allow="encrypted-media" allowFullScreen="true"></iframe>

undefined