logoLVWSTA_5.JPG [1/2] LVT - Emirates Team New Zealand in regata con Aleph - ph. Bob Grieser/LVT [2/2]

news del 15.03.2010

Louis Vuitton Trophy Auckland: Aleph batte Emirates TNZ. Il derby Azzurra vs. Mascalzone Latino Audi Team rinviato

Nulla di fatto per l’atteso match tra Mascalzone Latino Audi Team e Azzurra. Dopo il primo match, vinto da Aleph contro Emirates Team New Zealand, il comitato di regata ha sospeso le operazioni a causa del forte vento. 'Non sarebbero state regate – ha detto il Principal Race Officer, Peter Reggio – ma sopravvivenza'. Le barche, che hanno già subito molti danni, sono state riportate in porto in attesa di un calo del vento che non è mai arrivato. Il programma del Louis Vuitton Trophy proseguirà domani con le regate del Flight 7, che vede Azzurra impegnata contro Aleph e Mascalzone Latino Audi Team contro TeamOrigin. A seguire si tenterà di disputare i tre match che erano in programma oggi, tra i quali l’attesissimo derby tra Mascalzone Latino Audi Team e Azzurra. I kiwi sono ancora increduli, non solo perchè oggi hanno perso una regata, ma perché 'è stata la peggior regata che abbiamo disputato da un sacco di tempo a questa parte'. Questo il commento di Adam Beashell, uno degli uomini chiave del pozzetto di Emirates Team New Zealand al termine del match contro i francesi di Aleph. Classifica dopo 5 giornate: Emirates Team New Zealand: 5 punti (5-1) Azzurra: 3 punti (3-2) Mascalzone Latino Audi Team: 3 punti (3-2) TeamOrigin: 3 punti (3-2) All4One: 3 punti (3-2) Artemis: 2 punti (2-3) Aleph: 1 punti (2-4) - penalizzazione di 1 punto per una collisione Synergy: 0 punti (0-5) Info e Diretta streaming su www.louisvuittontrophy.com Equipaggio Azzurra Matteo Auguadro, prodiere Piero Mantovani, aiuto prodiere Luca Albarelli, albero Cristian Griggio, albero Massimo Galli, grinder Francesco Scalici, grinder Nicola Pilastro, grinder Michele Cannoni, grinder Stefano Rizzi, tailer Pierluigi De Felice, tailer Bruno Zirilli, navigatore Piero Romeo, grinder volanti Daniele De Luca, randa Gabriele Bruni, stratega Tommaso Chieffi, tattico Tom Burnham, afterguard Francesco Bruni, timoniere Equipaggio Mascalzone Latino Audi Team Gavin Brady – Skipper/helm Morgan Larson – Tactician Cameron Dunn – Afterguard Flavio Favini – Afterguard Paul Westlake – Mainsail trimmer Mark Mendelblatt – Traveller/ up rig Steve Hayles – Navigator Rob Salthouse – Jib trimmer Daniel Fong – Spinnaker trimmer Matthew Welling – Grinder mainsail Scott Crowford – Grinder Andrea Pavan – Grinder Jamie Gale – Pitman Massimo Gherarducci – Mastman Simion Tienpont – Midbow Chris Dougall – Pit assistant/ aft grinder Greg Gendell – Bowman Il formato Un round robin, in cui ogni team inconterà gli altri 7 una volta (previsti quindi 7 giorni). Uno spareggio secco tra i primi 4 che manderà due team direttamente alle semifinali. Poi un Round Robin con i team dal terzo al sesto posto, per determinare gli altri due semifinalisti. A seguire le semifinali al meglio delle tre regate e la finale al meglio delle cinque regate. Per arrivare alla fine del programma saranno disputate 55 regate, tutte a bordo delle due barche di Emirates Team New Zeland che sono assistite da un team di 45 uomini. Quest’anno sono dotate di vele nuove e identiche per pareggiare le prestazioni. La manifestazione si concluderà il 21 marzo.