Una regata velica all'interno di un marina privato [1/1]

news del 07.01.2019

Alla Scuola dello Sport il primo corso per Omologatori di impianti sportivi di vela

Si terrà venerdì 11 gennaio, presso la sede della Scuola dello Sport del CONI di Roma, il primo corso per Omologatori di impianti sportivi per lo sport della vela. Al corso prenderanno parte quindi candidati provenienti da ciascuna Zona FIV. Il corso per omologatori di impianti sportivi rientra nel programma avviato dal Consiglio federale che mira a qualificare le strutture in grado di ospitare eventi sportivi velici previste dal Regolamento federale approvato lo scorso mese di maggio e ratificato dal CONI. “Il regolamento – commenta il consigliere federale Ivan Branciamore, che assieme ai tecnici della CONI Servizi ha portato avanti questo progetto – recepisce le indicazioni del CONI sull’impiantistica sportiva e tiene conto delle varie tipologie di strutture possibili per la nostra disciplina, con sbocco a mare o su un lago, piuttosto che all’interno di un marina o su una spiaggia”. Il corso inizierà la mattina alle 10.45 con l'illustrazione del regolamento predisposto dalla FIV con gli uffici tecnici del CONI, si parlerà poi delle procedure di sicurezza legate agli impianti sportivi, i ruoli e le responsabilità dei vari soggetti coinvolti nell'organizzazione di un evento sportivo e nella gestione di un impianto, per concludere con una case history e un dibattito finale. Al termine del corso, i quindici tecnici individuati dai Comitati di Zona della FIV saranno abilitati al rilascio della certificazione dell'impiantistica sportiva in base al regolamento approvato lo scorso anno. I soggetti affiliati che vorranno richiedere l’omologazione dovranno indicare le discipline veliche per le quali intende omologare l’impianto e il tipo di attività che desidera svolgere all’interno dello stesso. L’omologazione ha una validità massima di 4 anni. Potrà inoltre essere richiesta dagli affiliati una omologazione temporanea per singoli eventi. L’omologazione dell’impiantistica permetterà agli affiliati che ne faranno richiesta di qualificare la propria struttura rendendola conforme alle indicazioni FIV per lo svolgimento delle attività federali, e allo stesso tempo consentirà alla società di poter accedere ai benefici previsti per l’accesso al credito per le ristrutturazioni degli impianti e quelli previsti per il rinnovo dei titoli concessori.