news
news del 16.06.2013
Versione stampabile Invia per email

ITALIA CUP PIETRABIANCA REGATA CONCLUSA SENZA PROVE DISPUTATE

Non c’è due senza tre. Lo recita un antico adagio. E, come purtroppo spesso succede, non è un modo di dire privo di fondamento. La dimostrazione la si è avuta a Vada, in provincia di Livorno, dove gli oltre 300 laser accorsi per la seconda tappa dell’Italia Cup 2013 della classe velica olimpica Laser dopo le prime due giornata senza alcuna prova disputata, si sono dovuti piegare anche alla terza giornata senza vento. Una vera sfortuna che ha conseguenza l’annullamento della regata e un viaggio a vuoto per i regatanti che hanno se non altro avuto modo di godere delle bellezze del territorio.
Macrino Macrì, segretario nazionale della Classe Laser, nonché vice presidente europeo, commento così la tre giorni in terra toscana: “Per regatare ci vuole il vento. Se le condizioni non consentono di svolgere la regata, la regata ovviamente non si può fare, è una banale realtà, incontrovertibile. La speranza di poter fare qualcosa è rimasta fino all’ultimo, ma malgrado l’impegno di tutti è stato impossibile regatare. Delusione. Rassegnazione. Ma rimane la certezza di essere stati ospitati in uno splendido luogo con luci, colori e valori che ci fanno riconoscere il nostro’bel paese’. Speriamo di poter avere in futuro altre occasioni per godere dell’ospitalità dello sport della città di Vada”.
Intanto da domani sino a mercoledì a classe laser sarà ancora protagonista a Vada. I componenti della squadra nazionale del Laser 4.7 Italian Laser Team si fermeranno per un raduno in preparazione dei mondiali che si disputeranno sul Lago Balaton, in Ungheria, dal 7 al 14 luglio. A dirigere il raduno il tecnico federale Michele Regolo, olimpico italiano a Londra 2012.
Per la classe laser il prossimo appuntamento è per il 26 luglio quando a Crotone si disputeranno i Campionati di Distretto, appuntamento clou della stagione delle regate nazionali.
Per maggiori informazioni: www.assolaser.org