news
news del 14.06.2013
Versione stampabile Invia per email

Alessandra Sensini (e non solo) per la Fondazione "Tender to Nave Italia"

Ieri sera, al Circolo Canottieri Aniene, si è svolta una serata dedicata a tre immensi campioni dello sport, Alessandra Sensini, Josefa Idem e Andrea Lo Cicero, che sono stati premiati nell'ambito dell'iniziativa "A Gonfie Vele, sport e solidarietà stretti in un nodo marinaro", una serata di charity che il Cc Aniene ha organizzato in onore della Fondazione "Tender to Nave Italia".
I tre atleti, uniti dall'aver concluso l'attività agonistica negli ultimi mesi, dall'essere amati e ammirati in ogni angolo della penisola e dall'aver subito intrapreso una nuova carriera (la Sensini è stata eletta nella Giunta esecutiva del Coni in rappresentanza degli atleti, la Idem è diventata Ministro per lo Sport e per le Pari Opportunità, Lo Cicero, che ha chiuso anche la sua carriera internazionale giocando nei Barbarians, si accinge a promuovere un'attività per la vita dei giovani nella natura e ha in serbo altre importanti sorprese) hanno reso onore all'attività di Nave Italia della Marina Militare e dello Yacht Club Italiano, il più grande brigantino a vela del mondo che promuove progetti di recupero, sostegno e miglioramento della qualità della vita di persone rese fragili dal disagio o da disabilità, attraverso metodologie educative e riabilitative specifiche.
Impegnato a fare gli onori di casa il Presidente del Coni, e dell'Aniene, Giovanni Malagò, che ha accolto gli ospiti, tra cui il Presidente della Fiv e dell'Isaf Carlo Croce, con la consueta cortesia, invitando le numerose personalità, non solo del mondo sportivo, intervenute alla cena a sostenere Nave Italia.
Da sottolineare che la giornata all'Aniene era iniziata alle 13.00, quando Alessandra Sensini, con Giovanni Malagò, ha tagliato il nastro della nuova palestra del Circolo di Lungotevere dell'Acqua Acetosa.