news
news del 04.05.2015
Versione stampabile Invia per email

Il nuovo TP52 Azzurra si impone a PalmaVela

Con un altro primo posto ottenuto ieri nell’unica regata disputata, con brezza mai superiore ai 10 nodi, Azzurra si è aggiudicata PalmaVela, test event per alcuni dei più competitivi TP52 in vista della stagione 2015, ormai alle porte. Molto convincente la prestazione anche con aria leggera, dopo i due primi posti ottenuti sabato con vento fresco. Azzurra parte lanciata sul pin per navigare sul lato sinistro favorevole, presentandosi al comando sulla prima boa di bolina. Da quel momento il suo vantaggio va a crescere fino all’arrivo, sfiorando il minuto sul secondo, Interlodge. Terzo posto per Quantum seguito da Alegre. La classifica finale vede Azzurra primeggiare su Quantum Racing e Interlodge.
L’appuntamento è per il 19 maggio a Valencia, con l’inizio della 52 Super Series. Venerdì 22 maggio è invece prevista la cerimonia ufficiale di battesimo della nuova Azzurra.
Riccardo Bonadeo, Commodoro dello Yacht Club Costa Smeralda, ha dichiarato: “Chi ben comincia… recita l’adagio! Certamente la partecipazione di Azzurra a PalmaVela era funzionale alla preparazione per la 52 Super Series 2015, che vedrà una tappa ospitata da noi a Porto Cervo in giugno, ma vincere all’esordio con una barca nuova non può che essere di buon auspicio. Congratulazioni all’equipaggio e un sentito ringraziamento alla famiglia Roemmers, nostri soci e armatori di Azzurra”. “Sono davvero contento che il nostro impegno venga ripagato. La nuova barca è davvero veloce, il programma vele era già iniziato lo scorso anno e l’equipaggio davvero competitivo, credo che potremo avere una buona stagione", ha aggiunto Pablo Roemmers, armatore di Azzurra. "Qui erano presenti solo quattro scafi, tutti disegnati da Botin, mentre a Valencia sono previste più di dodici barche, sarà dunque interessante vedere il comportamento di Azzurra rispetto al resto della flotta”.
Guillermo Parada, skipper: “Abbiamo avuto una buona settimana e siamo contenti, soprattutto per la consapevolezza di aver fatto un buon lavoro di messa a punto, provando molte cose nuove. Vincere all’esordio con una nuova barca è sempre un bel modo di battezzarla, ma la cosa più importante è l’aver fatto molte delle cose presenti nella nostra lunga lista. Tante altre ne rimangono e staremo ancora qui a Palma a lavorare nei prossimi giorni. Quanto alla regata di oggi, eravamo in tre praticamente a pari punti per la vittoria finale. Volevamo partire a sinistra per navigare da quel lato e così abbiamo fatto, partendo bene e lasciando la barca a fare il suo lavoro. Eravamo realmente veloci e dal lato sinistro perfettamente in controllo sugli avversari. Una vittoria tranquilla”.
“Non era questa la regata che dovevamo vincere, ma non voglio certo nascondere la contentezza per il risultato. Mi pare che stia andando tutto al meglio, tanto la nuova barca quanto l’equipaggio, ma il risultato di oggi è per noi il punto di partenza per migliorare ancora, siamo consapevoli di dover fare dei passi avanti, la concorrenza nella 52 Super Series è molto agguerrita”, ha concluso il tattico Vasco Vascotto.