federvela.it
news del 23.12.2014
Versione stampabile Invia per email

Le dichiarazioni del DT Marchesini al rientro dalla trasferta di Rio de Janeiro

Il mese di dicembre è stato molto intenso per la Squadra Nazionale di vela diretta da Michele Marchesini: il settore Preparazione Olimpica della Federazione Italiana Vela è stato infatti fortemente impegnato su molteplici fronti, dalla ratifica e pubblicazione delle Norme e dei nominativi degli appartenenti al Team per il 2015 (link), alla release di fine anno delle Ranking List dell’ISAF e alla partecipazione alle regate internazionali di Rio de Janeiro e di Palamos. Un mese ricco di vela, quindi, che chiude un’annata altrettanto intensa e positiva per la vela italiana, come sottolinea Marchesini appena rientrato dalla trasferta di Rio de Janeiro: “Possiamo sicuramente dirci soddisfatti per i riscontri avuti ai vari livelli. Innanzitutto comparire al primo posto nella World Ranking ISAF per Nazioni (link) è un risultato che pone l’Italia e la nostra Squadra sotto una luce nuova ed importante e che mette in risalto il lavoro del nuovo corso tecnico. Tenere alle spalle colossi come Francia, Gran Bretagna, Brasile e altri ancora, non è da poco ed è indice di un livello medio e di un miglioramento apprezzabili. Per quanto riguarda l’attività in acqua”, prosegue Marchesini, “siamo rientrati ieri dalla trasferta a Niteroi per gli allenamenti nella baia di Rio e la regata Copa Brasil de Vela (link). Qui abbiamo inaugurato al meglio la nuova base logistica di Preparazione Olimpica, un tassello importante per il prosieguo del quadriennio in ottica Giochi Olimpici: vi sono alcuni leggeri ritardi che dovremmo colmare in occasione della prossima trasferta della Direzione Tecnica a fine febbraio, ma in generale la situazione è positiva e la struttura si è dimostrata ottimale ai nostri scopi ed all’altezza delle previsioni”.
Se sul fronte del problema relativo alla qualità delle acque della baia di Rio rimane più di qualche preoccupazione, su tutto il resto, in chiave Giochi 2016, il DT della vela azzurra non nasconde la sua soddisfazione per un lavoro che sta proseguendo secondo i programmi prestabiliti. “Torniamo a casa con parecchi dati sul campo di regata ed un feedback molto positivo relativamente ad alcuni equipaggi”, prosegue Marchesini. “Bissaro-Sicouri, assieme ai francesi Besson-Riou, sono i migliori interpreti della disciplina del catamarano olimpico misto Nacra 17, mentre Conti-Clapcich, al di là dei problemi intestinali che hanno bloccato la prodiera nelle ultime prove della Copa de Brasil, hanno immediatamente trovato una sintonia molto buona con la baia, al livello delle padrone di casa Grael-Kunze. Ci attendevamo, comunque, che le caratteristiche del campo di regata Olimpico si confacessero molto al nostro equipaggio dell’FX. Michele Paoletti, quarto tra i Finn, è sceso nelle acque di Rio con sin da subito con una notevole sicurezza, e Francesco Marrai (settimo overall) ha inanellato un’altra Medal Race da protagonista sul campo di gara più importante, in un evento per i Laser dal livello altissimo. Flavia Tartaglini, anche se sotto tono fisicamente (al momento è nel pieno del carico fisico invernale), rimane ai vertici della tavola femminile, mentre un plauso speciale va sicuramente a Bressani-Micol splendidi decimi nel Nacra 17, vincitori di una prova ed in costante crescita negli ultimi dieci mesi”.
Da Rio a Palamos, in Catalogna, dove ieri si è conclusa la Christmas Race (link), i risultati degli italiani restano molto positivi. “La nostra Squadra era impegnata nella classe 49er”, commenta Marchesini, “e anche qui siamo andati bene, con ancora un risultato di rilievo per Cherin-Tesei, che chiudono sul secondo gradino del podio una regata dal coefficiente ISAF 100 e dal livello alto, in cui si sono disputate ben undici prove. I due triestini confermano il trend di quest’anno, che li ha visti, a settembre, grazie al dodicesimo posto al Campionato del Mondo di Santander, ottenere la qualifica Olimpica per Nazioni, ma anche Angilella-Zucchetti, settimi, ancora una volta hanno ben figurato. Ora, per tutto il team, quindi Atleti, Tecnici, Preparatore Fisico, Mental Coach, Team Manager, uffici di Genova, Team Meteo, Settore Medico, Press Office, Direzione Tecnica e tutti coloro che lavorano, sudano e si impegnano con noi, arriva un meritato riposo per le Feste e, soprattutto, uno speciale grazie da parte mia, oltre agli auguri di Buon Natale e Buon Vento per il 2015, che estendo con grande piacere a tutti gli appassionati di vela”, conclude il Direttore Tecnico della FIV.
La Squadra Nazionale di vela scenderà nuovamente in acqua dal 5 gennaio tra Cagliari e Civitavecchia, con le sessioni di ripresa e rifinitura del lavoro prima della partenza, prevista per il 17 del mese, in direzione Miami, in Florida, dove è in programma la tappa americana dell’ISAF Sailing World Cup 2015.

Prenotazione Libri Giunti-FIV

Convenzioni

Assicurazioni Tesserati