news
news del 05.03.2019
Versione stampabile Invia per email

Ruggero Tita e Caterina Banti vincono il premio Velista dell'Anno FIV 2018

Una vera e propria standing ovation ha salutato la proclamazione dei vincitori del premio Velista dell'Anno FIV, assegnato per il secondo anno consecutivo dalla giuria a Ruggero Tita (SV Guardia di Finanza) e Caterina Banti (CC Aniene), per il fantastico ‘triplete’ che ha caratterizzato la loro stagione 2018: tre vittorie consecutive nello stesso anno: campionato italiano, europeo e mondiale della Classe olimpica Nacra 17. Francesco Ettorre, presidente della Federazione Italiana Vela, ha consegnato ai vincitori il premio.

Il Velista dell’Anno FIV organizzato da Acciari Consulting con la Federazione Italiana Vela in veste di partner istituzionale, con il patrocinio e supporto di Ucina Confindustria Nautica è giunto quest’anno alla 25esima edizione e ha registrato tra gli ospiti in platea la presenza di Kim Andersen, presidente di World Sailing, la Federazione Mondiale della vela.

La serata si è aperta con un omaggio alla 25ma edizione. Sul palco con Alberto Acciari, ideatore del premio, sono saliti per un brindisi celebrativo con tutta la platea molti dei vincitori del passato: Francesco de Angelis (1995), Tommaso Chieffi (1997), Gabrio Zandonà e Andrea Trani (2003), Giulia Conti con Francesca Clapcich (2015), Mattia Camboni (2016) e Ruggero Tita con Caterina Banti (2017).

Ad Alberto Rossi, vincitore del Campionato Europeo J70 2018, è stato assegnato il trofeo Armatore - Timoniere dell'Anno, consegnato dal vicepresidente FIV Alessandro Mei.

Il premio Barca dell'Anno - Trofeo Ucina Confindustria Nautica al Baltic 130 My Song dell’armatore Pierluigi Loro Piana, è stato consegnato da Marina Stella, direttore generale di UCINA Confindustria Nautica a Giorgio Benussi, general manager del team.
Nella categoria Club dell'Anno, premio istituito in collaborazione con la Lega Italiana Vela, il successo è andato, per la seconda volta consecutiva, al Circolo della Vela Bari. Il premio è stato consegnato da Roberto Emanuele de Felice vicepresidente LIV al presidente del sodalizio velico pugliese Vincenzo Sassanelli.

La Giuria del Velista dell’Anno che, dopo aver preso atto delle preferenze espresse dal pubblico sul sito velistadellanno.it (oltre 22.500 i voti), ha proclamato i vincitori era composta da: Francesco Ettorre, presidente della Federazione Italiana Vela e presidente della giuria, Carlo Mornati segretario generale del CONI, Fabio Planamente, presidente del settore Vela di Ucina Confindustria Nautica e da Alberto Acciari ideatore e segretario del Premio.

La Federazione Italiana Vela ha premiato durante la serata i suoi atleti che hanno conseguito podi internazionali nel corso del 2018. Oltre 50 velisti sono saliti sul palco accompagnati da Michele Marchesini, direttore tecnico FIV, celebrati dalla platea con un lungo applauso.

La cerimonia di premiazione de il Velista dell'Anno FIV è stata preceduta alle ore 17.30 dalla tavola rotonda sul tema: “Italia leader nei grandi eventi del mare”, condotta dallo stesso Acciari e da Francesca Lodigiani, giornalista, avvocato ed esperta di vela.
Ospiti della tavola rotonda del Velista dell’Anno FIV sono stati quest’anno gli organizzatori dei grandi eventi del mare in Italia: le Hempel World Cup Series di Genova, le regate internazionali di selezione per le Olimpiadi di Tokyo 2020, il Salone Nautico a Genova (19 – 24 settembre), la Barcolana di Trieste (13 ottobre) e le America’s Cup World Series, in programma a Cagliari nella primavera 2020, organizzate dal Challenge of Record della 36ma America’s Cup presentata da Prada.
Sul palco il presidente della Federazione Italiana Vela Francesco Ettorre, Fabio Planamente presidente del settore Vela di UCINA Confindustria Nautica, Matteo Plazzi technical director del Challenger of Record per la 36ma America’s Cup presentata da Prada e Mitja Gialuz, presidente del Circolo Velico Barcola e Grignano, club organizzatore della Barcolana di Trieste.