news
news del 17.05.2018
Versione stampabile Invia per email

PRESENTATA OGGI AL CONI LA TAPPA DI WORLD CUP SERIES CHE PER IL BIENNIO 2019-20 SI TERRA’ NEL CAPOLUOGO GENOVESE

Presentato oggi nella prestigiosa Sala Giunta del CONI, alla presenza del Presidente Giovanni Malagò, l’evento italiano delle World Cup Series, che per la prima volta da che è nata la Coppa del Mondo di Vela, avrà luogo in Italia, a Genova per ben due anni, nell’aprile 2019 e 2020.

Al tavolo rotondo con il Presidente Malagò, la Vice Presidente CONI e Direttore Tecnico Giovanile FIV, Alessandra Sensini, il Presidente FIV Francesco Ettorre, il Presidente dello Yacht Club Italiano Nicolò Reggio, il consigliere con delega allo sport del Comune di Genova Stefano Anzalone e Riccardo Simoneschi, Presidente BPSE.

World Sailing ha scelto tra le numerose candidature proprio Genova, l’unica città che dà il nome ad una vela ‘Genoa’, per la sua storia e per gli innovativi servizi che offre: la sede operativa sarà tutta l’area della Fiera di Genova, dove ogni anno si tiene il rinomato Salone Nautico Internazionale, che verrà per l’occasione trasformato in un enorme Sailing Center, unico nel suo genere; 5 campi di regata saranno posizionati di fronte al “lungomare” di Genova, in un’area compresa tra il Porto di Genova e il quartiere di Genova Quarto. Tutta l’area di regata è visibile al pubblico dalla “passeggiata a mare”, un lungo affaccio sul mare, tradizionale luogo d’incontro dei residenti; il moderno padiglione blu disegnato da Jean Nouvel, oltre ad offrire ricovero al coperto a Laser, Laser Radial ed RS:X, ospiterà nelle sale panoramiche del ‘mezzanino’ gli uffici per le registrazioni, i comitati e la giuria, la segreteria, il centro medico e la base dei rappresentanti di World Sailing e i delegati tecnici. Non ultimo una grande sala stampa con affaccio diretto sul porto con visione privilegiata su uscite e rientri delle imbarcazioni, internet ultra veloce per rispondere alle esigenze della comunicazione odierna.

Un gran bel risultato per la vela italiana che torna ad essere un punto di riferimento nel panorama sportivo velico mondiale. La tappa italiana, fortemente voluta dalla Federazione Italiana Vela, Yacht Club Italiano, Comune di Genova e BPSE, che insieme hanno presentato la candidatura, sarà uno degli eventi di maggior interesse degli atleti anche in vista dell'appuntamento olimpico di Tokyo 2020. La tappa italiana andrà a sostituire la storica location di Hyères, e si inserirà tra il Trofeo Princesa Sofia a Palma di Maiorca, da sempre evento di apertura della stagione Mediterranea, e la finale di World Cup prevista a Marsiglia, favorendo pertanto gli spostamenti degli atleti in Europa che potranno così partecipare a tutti e tre gli eventi.

Le date per l’evento saranno 22 - 28 aprile 2019 e 20 - 26 aprile 2020.

Giovanni Malagò, Presidente CONI
“Diamo oggi una bella notizia qui nella Sala Giunta, dove sono state prese alcune delle decisioni più importanti dello sport italiano, a riprova dell’importanza che la vela ha per il CONI. Qui ha vinto il gioco di squadra, ognuno ha fatto la sua parte, e mi auspico che l’evento possa andare oltre a questi due anni, se pur sono sicuramente i più importanti per le classi olimpiche”.

Francesco Ettorre, Presidente Federazione Italiana Vela
“E’ un onore essere proprio qui a presentare questa notizia, portare una tappa di World Cup Series in Italia era un sogno che nutrivamo da tempo ed è finalmente realtà, e poterlo annunciare nella casa dello sport italiano è significativo del fatto che questo evento deve coinvolgere non solo il mondo della vela, ma tutto il modo sportivo. Siamo riusciti in un’impresa, ma da oggi inizia il percorso tecnico e organizzativo che ci porterà ad aprile 2019.”

Nicolò Reggio, Presidente Yacht Club Italiano
“Ci siamo messi in gioco e con FIV e Comune, complice un sindaco velista, abbiamo fatto squadra e siamo molto determinati a portare beneficio allo sport e alla città di Genova, non solo nella settimana di regate. Ci sarà bisogno della collaborazione di tutti gli attori e delle istituzioni locali, senza le quali il successo non è garantito, e nel gruppo non poteva mancare l’importante supporto della Marina Militare”.

Riccardo Simoneschi, Presidente BPSE
“Sarà una buona occasione per valorizzare il nostro sport oltre alla grande vetrina data dalle Olimpiadi. Gli eventi nei due anni precedenti ai Giochi di Tokyo avranno un’importanza fondamentale e tutti i migliori atleti verranno a regatare a Genova. Il CICO due mesi fa è stato un test event positivo che ha dimostrato le grandi possibilità offerte dalla location, sia a terra con i padiglioni del Salone di Genova che in mare”.