news
news del 07.11.2019
Versione stampabile Invia per email

Mini Transat quinto giorno di regata Beccaria sempre in testa, Sericano e Buonanni con avarie ai timoni

Dopo circa un terzo di percorso completato Ambrogio Beccaria su Geomag continua a comandare la classifica nella classe Serie alla MIni Transat La Boulangère. L'Aliseo è stato benevolo con i Ministi e ha continuato a soffiare fin dalla partenza da Las Palmas de Gran Canaria, Beccaria ha subito preso il comando della flotta e attualmente ha un vantaggio di 45 miglia su Benjamin Ferrè e di 74 miglia sul diretto avversario (secondo nella prima tappa) Félix De Navacelle. Fino ad ora la scelta Sud di De Navacelle non ha portato vantaggi e Beccaria, rimanendo al centro della flotta, è riuscito a gestire perfettamente angoli e velocità andando a posizionarsi nelle ultime 24 ore in copertura degli avversari.

Matteo Sericano e Marco Buonanni hanno comunicato alla direzione corsa di avere rotto un timone, Sericano con il suo proto Eight Cube sta dirigendo verso l'isola di Mindelo, nell'arcipelago di Capo Verde, dove cercherà di riparare il timone per poi ripartire dopo almeno 12 ore di sosta tecnica, Marco Buonanni su Bandolero-Caerus ha anche lui subito danni al timone e attualmente naviga ad una velocità ridotta ma non è ancora chiaro se farà rotta su Capo Verde o continuerà la traversata.

Nella categoria Serie con ancora 61 solitari in regata Daniele Nanni su Audi E-Tron è 29esimo, Luigi Dubini su The Doctor 34esimo, Alessio Campriani su Circolo Velico Centro Italia 53esimo e Marco Buonanni su Bandolero/Caerus 59esimo. Nella categoria Proto, comandata da Francois Jambou, Luca Rosetti su Maccaferri/Cel è 17esimo e Matteo Sericano su Eight Cube 20esimo. Le previsioni danno venti costanti fino al traguardo in Martinica con i primi arrivi previsti intorno al 13 novembre.