news
news del 01.11.2019
Versione stampabile Invia per email

Mini Transat La Boulangère - Domani la partenza della seconda tappa

Domani da Las Palmas de Gran Canaria partirà la seconda tappa della MIni-Transat, regata in solitario con cadenza biennale per barche di 6 metri e mezzo. Gli 83 solitari suddivisi nelle categorie Proto (21) e Serie (62) stanno ultimando i preparativi in vista della traversata oceanica che li porterà a Le Marin in Martinica per un totale di 2680 miglia.

La prima tappa, da La Rochelle a Las Palmas, ha visto Ambrogio Beccaria su Geomag vincere nella categoria Serie con un vantaggio di 1 ora e 43 minuti su Félix De Navacelle e di 2 ore e 40 minuti su Matthieu Vincent, il vantaggio conseguito andrà a sommarsi al tempo della seconda tappa per definire la classifica definitiva. Nella categoria Serie gli altri italiani in regata sono Marco Buonanni su Bandolero-Caerus 33esimo, Luigi Dubini su The Doctor 37esimo, Daniele Nanni su Audi E-Tron 55esimo e Alessio Campriani su Circolo Velico Centro Italia 56esimo. Nella categoria Proto il primo nella classifica provvisoria è Axel Trehin seguito da Francois Jambou e da Tanguy Bouroullec, Matteo Sericano su Eight Cube ha chiuso la prima tappa in settima posizione con un distacco dal primo di 3 ore e 13 minuti e Luca Rosetti su Maccaferri/Cel è 19esimo a 9 ore e 16 minuti.

"Non vedo l'ora di partire - racconta da Las Palmas Ambrogio Beccaria - questa pausa è stata molto lunga ma capisco gli organizzatori che hanno dovuto tenersi un sufficiente periodo di tempo tra una tappa e l'altra per non rischiare di trovarsi nella situazione dell'edizione 2013 quando, a causa del posticipo della prima partenza, si sono trovati a dover modificare il percorso facendo una tappa unica invece che le tradizionali due frazioni. La prima tappa è andata molto bene, avevamo pianificato la scelta di andare verso il Portogallo, anche se, con il senno di poi, forse avrei dovuto ritardare un pò la strambata iniziale, capisco che molti si siano preoccupati vedendomi andare da solo verso costa ma da bordo, non avendo le posizioni degli avversari e ricevendo la situazione meteo ogni 24 ore, ho un'altra percezione della regata. E' andato tutto molto bene; lo spi piccolo funziona benissimo, il pilota automatico ha lavorato egregiamente e questo mi ha permesso di concentrarmi sulla strategia di regata.
La situazione meteo per la seconda tappa è ormai abbastanza stabile anche se non è ben definita la strategia da adottare; piccole differenze possono generare grandi distacchi. All'inizio bisognerà stare attenti al passaggio tra le isole e poi essere accorti nel capire quanto a sud andare e quando iniziare a fare ovest. Qui l'ambiente per adesso è rilassato e noi italiani siamo pronti, forse mai come quest'anno abbiamo dedicato tempo ed energie nella preparazione e i risultati si sono visti con tutte le barche italiane arrivate in buone condizioni a Las Palmas. Io e Geomag siamo pronti e non vediamo l'ora di affrontare la traversata oceanica."

La partenza è prevista per domani alle 13 ora locale.
Per seguire la regata in tempo reale: https://www.minitransat.fr/suivi-de-la-course/cartographie