news
news del 16.02.2010
Versione stampabile Invia per email

'Marsala Winter Cup 2010' la carica dei 300

Conclusa la 'tre giorni' con i migliori specialisti delle classi Optimist, 420, RS:X e Techno 293.

Alla fine delle tre giornate di prove, condizionate dalle bizze del vento, sono emersi i valori degli atleti impegnati nella quarta edizione di Marsala Winter Cup (MWC), la manifestazione velica che ha visto in gara oltre 300 specialisti delle classi Optimist, 420, RS:X e Techno 293 appartenenti a un centinaio di società.

Questi i primi classificati nelle varie classi:
Classe Optimist (Juniores): 1) Massimo Attinà (Canottieri Marsala); 2)Maria Vittoria Marchesini (Barcolana Trieste); 3) Jacopo Rizzi (Lega Navale Venezia).
Classe Optimist (Cadetti): 1) Vincenzo Cassi (Vela e Tennis Messina); 2) Davide Lavafila (Vela e Tennis Messina); 3) Ersilia Maria Formicola (R.Y.C.C. Savoia Napoli).
Classe 420: 1) Cucinotta-Cucinotta (Vela e Tennis Messina); 2) Omari-Rubino (Y.C. Cagliari); 3) Cucinotta-Saladino (Vela e Tennis Messina).
Classe RS:X: 1)Federico Esposito (Albaria Palermo); 2) Riccardo Belli Dell’Isca (Clubino del Mare Palermo); 3) Manfredi Misuraca (Roggero di Lauria Palermo).
Classe Techno 293 'Under 17': 1) Daniele Benedetti (Lega Navale Civitavecchia); 2) Luca Matracia (Roggero di Lauria Palermo); 3) Alberto Rosa (Scirocco Ragusa).
Classe Techno 293 'Under 15': 1) Marta Maggetti (Windsurf Cagliari); 2) 2) Michele Cittadini (Windsurf Cagliari); 3) Mattia Camboni (Lega Navale Civitavecchia).
Classe Techno 293 'Under 13': 1) Alessandro Sapia (Clubino del Mare Palermo); 2) Matteo Evangelisti (Clubino del Mare Palermo); 3) Alberto Zerillo (Albaria Palermo).

Come nelle previsioni, il vento l’ha fatto da protagonista, alternando momenti di calma piatta a raffiche violente che hanno costretto la giuria a stravolgere il programma delle prove, spostandone l’orario di inizio o annullandone alcune. Ma se ciò ha messo a dura prova l’ormai collaudata capacità organizzativa della 'Canottieri Marsala' non ha certo sminuito il fascino di una manifestazione divenuta nel giro di pochi anni uno degli appuntamenti italiani più importanti di inizio stagione.