news
news del 30.12.2018
Versione stampabile Invia per email

MARCO CARPINELLO VINCE LA ROLEX SYDNEY HOBART COME PRODIERE A BORDO DI ALIVE

Alive è il vincitore overall della 74esima Rolex Sydney to Hobart 2018. Il Reichel/Pugh 66 dell'armatore della Tasmania Philip Turner ha dominato la classifica overall in IRC e la classe 0, riuscendo a giungere a Hobart al quinto posto in reale.

Insieme a Marco Carpinello, già prodiere del Farr 40 Enfant Terrible, del Melges 40 Inga, e attivo nei principali circuiti al top del professionismo velico come gli RC44 hanno regatato Duncan Hine come skipper e Wouter Verbraak come navigatore.

Il Reichel Pugh 66 Alive è stato varato nel 2006, lungo 22 metri ma largo poco più di 4, pesante appena 11 tonnellate grazie alla costruzione in carbonio, dotato di chiglia basculante, monta un nuovo rig full carbon della Southern Spars. La barca sotto diversi nomi è stata protagonista nell'ultimo decennio delle principali regate d'altura disputate nell'emisfero australe.

Alive, quarta barca della Tasmania a vincere overall la regata, ha preceduto nella classifica overall la barca tutta al femminile di Wild Oats X di Stacey Jackson, R/P 66 gemello di Alive con un equipaggio con ampia presenza di veterane della VOR. Al terzo posto il R/P 63 Vodoo di Hugh Ellis, a cui va anche la vittoria in classe 1. In classe 2 successo per il Sydney 47 St. Jude. In classe 3 vittoria per il Cookson 12 Grace O'Malley. Il Benteau 47.7 Ausreo ha vinto in classe 4.