news
news del 21.04.2017
Versione stampabile Invia per email

I risultati delle Vele di Pasqua di Cesenatico

Si è appena conclusa a Cesenatico la 43ma edizione delle Vele di Pasqua, la grande kermesse delle vela che ha radunato complessivamente 42 equipaggi alcuni dei quali provenienti da Austria, Germania e Repubblica Ceca. Quattro le diverse classi di catamarani iscritte alla manifestazione: oltre ai Classe A, alla prima Regata Nazionale, hanno regatato anche le classi Tornado, gli Hobie Cat 16’ ed il nuovo monotipo S9, un piccolo catamarano dotato di foil progettato da Michele Petrucci.
Sotto l’attenta direzione del Presidente del Comitato di Regata Angelo Insabato, sono state disputate tutte e 6 le prove previste dal programma, grazie anche a condizioni meteo favorevoli per tutto il periodo con un bel sole, temperature superiori alla media e venti dai quadranti orientali con intensità da 6 a 10 nodi con mare poco mosso. Unica eccezione della terza prova del sabato che è stata disputata sotto una pioggia leggera ed un temporale incipiente, poi trasformatosi in un acquazzone quando ormai tutti gli equipaggi erano già a terra. Particolare anche la giornata di Pasquetta dove l’unica ed ultima prova in programma è stata disputata con un’onda lunga assai pronunciata, residuo della “botta” di bora scura a 40 nodi che si è avuto nella notte. Tuttavia grazie ad un vento attorno agli 8-10 nodi si è potuto regatare ugualmente con gli equipaggi dei Classe A al trapezio.
In queste condizioni, con un V1R della Bimare, Matteo Fiorini del Circolo Vela Cesenatico ha avuto la meglio su Giuseppe Colombo dell’Unione Velica Maccagno, vincitore della scorsa edizione, che invece ha regatato con una piattaforma Exploder, albero Fiberfoam e vela Ashby Sail. Il giovane Matteo, già al comando della classifica generale dopo cinque prove, ha saputo amministrare il margine di 2 punti su Giuseppe con una attenta tattica di regata che lo ha visto vittorioso nell’ultima decisiva prova di Pasquetta. C’è da aggiungere che la prevalenza di condizioni di vento leggero hanno favorito le piattaforme tradizionali come il Bimare V1 di Andrea Ciclamini del Circolo Velico Rio Pircio, che ha chiuso al terzo posto. Il resto della classifica vede, per le prime cinque posizioni, al quarto posto Stefano Casadei seguito da Marco Gaeti, entrambi vincitori di una prova.
Nelle altre classi, vittorie per Monti-Bocchini (F18), Biondi-Grassi su Bove-Groos e Ragazzini Pironi (HC16), Vincenzo Sorrentino su Michele Petrucci e Teo Di Battista (S9) e Pavlis-Pavlisova su Salzmann-Salzmann e Mazzini-Vagnini (Tornado).
Il prossimo appuntamento per i Classe A Italia è per il 29 e 30 aprile a Calambrone (PI) presso il Centro Vela Sunset (http://classeaitalia.it/calendario-regate/).