news
news del 13.10.2019
Versione stampabile Invia per email

BARCOLANA51 VINCE WAY OF LIFE CON GAŠPER VINČEC

Con un tempo di 1h 54’10’’ Way of Life, scafo dell’armatore sloveno Gašper Vinčec, ha vinto la Barcolana51 presented by Generali. Il secondo posto è andato a Shining, scafo ultraleggero di Milos Radonjic, seguito dal RC44 Scorpio di Iztok Krumpak. Un podio inatteso, dovuto all’assenza di vento, che ha dato ragione agli scafi adriatici e leggeri. In quarta posizione Adriatic Europa con Dusan Puh, in quinta il Fanatic di Alex Peresson, lasciando Arca SGR, il cento piedi dei fratelli Benussi in sesta posizione, le donne di Golfo di Trieste con Francesca Clapcich in ottava posizione e Portopiccolo Tempus Fugit con Mitja Kosmina in nona posizione.
Il comitato di regata, vista l’assenza di vento, ha scelto di interrompere la Barcolana alla seconda Boa, dove fino alle 17 - anche per concorrere al premio per l’ultimo classificato - sono transitate le imbarcazioni e gli equipaggi che hanno sconfitto la bonaccia in grande allegria, in una città vestita a festa per la regata.

La FIV sulla linea di partenza con l’Italia Yachts 15,98 Take Five dell’armatore Brenno Dal Pont - la barca esce dal cantiere che, fresco di varo dell'IY 11.98 ha vinto il campionato del mondo Orc di Sebenico (Sugar 3) e la Coppa dei Campioni in Orc e Irc ( Scugnizza) – e con lo Sly 61 barca prototipo del famoso brand acquisito dai Cantieri del Pardo. A bordo il timoniere di 470 Giacomo Ferrari che si è districato tra gli oltre 2000 iscritti. Insieme a Ferrari, il consigliere federale Donatello Mellina, il presidente della Federazione Baseball e Softball, Andrea Marcon, molto emozionato per la sua prima volta in regata, il presidente della Federazione Triathlon, Luigi Bianchi, Andrea Cipolloni, CEO di Autogrill Europa e Giorgio Brandolin, presidente del Coni Regionale.