news
news del 15.11.2019
Versione stampabile Invia per email

Ambrogio Beccaria è il primo italiano a vincere la Mini Transat!

Ambrogio Beccaria sul suo Mini 6.50 Geomag vince la Mini Transat La Boulangère ed entra nell'albo d'oro come primo italiano a conquistare la storica regata in solitario con partenza dalla Francia ed arrivo in Martinica.

Dopo la vittoria nella prima tappa da La Rochelle a Las Palmas de Gran Canaria lo skipper italiano si aggiudica la tappa transatlantica conducendo la regata fin dalle prime battute, il suo è un successo perentorio con un distacco sul secondo di 95 miglia. Il navigatore milanese conclude la traversata in 13 giorni, 1 ora, 58 minuti e 48 secondi.

Mai nessun italiano era riuscito in questa impresa, prima di lui solo Giancarlo Pedote nel 2013 aveva condotto la transatlantica arrivando a poche miglia dalla vittoria e solo un'avaria in vista dell'arrivo l'aveva fatto retrocedere in seconda posizione.

La vittoria di Ambrogio nasce con la sua prima partecipazione nel 2017 dove era arrivato in 26esima posizione con un'imbarcazione di vecchia generazione dopo un avaria al bompresso; da lì era nata la consapevolezza di potersela giocare contro i più esperti navigatori francesi e, dopo aver acquistato un Pogo 3, Beccaria ha iniziato un percorso di apprendimento che lo ha portato a vincere quasi tutte le regate in Francia della classe Mini 6.50 arrivando in testa alla ranking internazionale Mini6.50 e guadagnandosi la stima e il rispetto degli avversari d'oltralpe. La seconda tappa appena conclusa è stata un capolavoro di tattica e tenacia, gestendo tutte le fasi della traversata in maniera magistrale e tenendo delle medie impensabili per i suoi antagonisti.

Appena arrivato a Le Marin in Martinica, Ambrogio Beccaria ha così commentato la sua storica impresa:
"E' stata una regata incredibile, è il compimento di un sogno. E' 5 anni che faccio Mini ed ho iniziato con una barca che andava la metà di quella attuale che era un mezzo relitto che usciva da un naufragio. Fare la traversata in 13 giorni con questa barca è stato un sogno. Il lavoro e la passione messe insieme sono una bomba esplosiva con la quale possiamo fare quello che vogliamo e questo risultato ne è la dimostrazione."

Il presidente della Federazione Italiana Vela Francesco Ettorre ha dichiarato:
"A nome di tutta la Federazione Italiana Vela voglio fare i complimenti a Ambrogio Beccaria per la sua impresa: per la prima volta un italiano vince una regata oceanica importante e dura come la Mini Transat, oggi Ambrogio ha scritto la storia della vela italiana!
Da un paio di anni ci confrontiamo con la classe Mini Italiana cercando di contribuire allo sviluppo della classe, è stata una scelta importante che ha permesso alla Federazione di riavvicinarsi al mondo della vela oceanica.
Questo traguardo premia tutto il movimento velico italiano che in questi ultimi anni ha visto crescere il proprio livello migliorando la qualità degli interpreti e ottenendo ottimi risultati in ogni campo. Complimenti, Ambrogio!"