news
news del 06.08.2016
Versione stampabile Invia per email

Ai tedeschi Uti e Frank Thieme la 33ma edizione della 470 Master’s Cup 2016

Una bellissima giornata di tramontana ha caratterizzato oggi al Lago di Bracciano l'ultima giornata della 470 Master’s Cup 2016. Partenza come da programma, con un vento che ha raggiunto quasi i venti nodi, con onda corta e ripida, che ha messo a dura prova gli equipaggi scesi in acqua nell'ultima prova del mondiale decisiva ai fini del podio. Alcune imbarcazioni hanno scuffiato e sono state soccorse dai mezzi della polizia fluviale della Questura di Roma comandati da Biagio Rutigliano. Non tutte le imbarcazioni sono scese in acqua a causa del forte vento.
Alla fine i vincitori della 33° edizione della 470 Master’s Cup 2016 sono i tedeschi Uti e Frank Thieme saliti sul podio davanti all’equipaggio italiano di Marco Gianfreda e Pietro Simeone. Terzo posto per un altro team italiano quello di Fabio Nocera e Riccardo Leoni che ha avuto la meglio su Fernando Ziccarelli e Davide Gamba. Un equipaggio di ex olimpici quello tedesco che si è sempre imposto dando filo da torcere agli avversari che oggi, ormai certo della vittoria, non ha neanche messo la barca in acqua.
“Nel 2012 – dice Marco Gianfreda - abbiamo vinto l’ultimo campionato in Italia, quello di Gaeta. Non potevo rinunciare a questa edizione sul lago di Bracciano. Io e Riccardo non regatiamo sempre in equipaggio ma questa stagione l’abbiamo preparata insieme proprio in vista di questo mondiale. Reputo il nostro un successo notevole. Il team tedesco è veramente molto forte, il prodiere era alle Olimpiadi di Sidney, ed è tecnicamente molto preparato. Sono molto contento per le prestazioni della nostra barca che nonostante i suoi dieci anni è stata molto affidabile anche in condizioni di vento molto forte come quelle di oggi. Questo è un lago estremamente impegnativo. L’unico luogo in Italia dove ci sono tutti i venti e ognuno di loro ha una sua “personalità” ben definita che richiede di volta in volta un’attenzione costante per ottimizzare l’attrezzatura e ottenere le migliori prestazioni. Oggi è stata una gara molto impegnativa. Abbiamo dovuto difendere il nostro piazzamento in condizioni meteo avverse. Un vento così forte ti può far andare incontro ad avarie e a rotture. Tante sono state le imbarcazioni in difficoltà malgrado tutti gli equipaggi vantano elevato livello tecnico”.
Vincitore della categoria Grandmasters l’equipaggio formato da Joachim e Stefan Oetken (GER) seguito da Ivica Bonacin e Andrea Martinelli (ITA) e da Bernard Boime e Gilles Espinasse (FRA). Mentre i primi tre in classifica per la categoria Grand-Grandmasters sono Theodoros Tzoumaris e Christos Mamtoumidis (GRE), Marc Besson e Pierre Denis (FRA) e Gerald Metz e Dietrich Metz Wolf. Fra gli Apprentice Masters l’equipaggio svizzero Sandra Giovanoli e Stephan Zurfluh ha chiuso i giochi da ieri avendo ogni giorno ottenuto il massimo del punteggio chiudendo sempre al primo posto; al secondo e al terzo posto i teams formati da Noam Cohen e Yaarac Harel (ISR) e da Max Pleger e Beatrice Badouin (GER).
“E’ stato un mondiale ottimamente organizzato – sottolinea Giuseppe D’Amico, presidente della giuria internazionale - ben gestito dal circolo velico Planet Sail Bracciano. Il comitato di regata ha saputo gestire al meglio le diverse condizioni di vento portando a termine il programma delle regate. La giuria internazionale ha gestito le proteste fino ad ora tarda garantendo in ogni prova la regolarità della manifestazione".
“Come sindaco di Bracciano – ha detto Armando Tondinelli – sono orgoglioso del risultato riportato da questo mondiale, sia dal punto di vista sportivo che prettamente territoriale. Il lago è meta particolarmente ambita dagli appassionati della vela che ne apprezzano sia la sua morfologia sia i suoi scorci paesaggistici. Ringrazio personalmente la Classe 470 nazionale nella persona di Vincenzo Losito, la Classe internazionale e la FIV che ci hanno permesso di fare questa esperienza. Il circolo velico Planet Sail che in questa occasione ha superato se stesso in organizzazione ed ospitalità. Ringrazio inoltre la stampa per averci dato un supporto quotidiano su campo nazionale, dando alla 470 Master’s Cup 2016 un forte valore mediatico”.
Nella serata sera al Planet Sail di Lorena Avincola e Gabriele Ponzi si è svolta la cerimonia di premiazione. Erano presenti il sindaco, l’intera giunta comunale, le autorità civili, militari e sportive, i vertici della Classe 470 nazionale, i rappresentanti della FIV, tutti gli sponsors, il consorzio di Bracciano e altre autorità locali.