news
news del 06.11.2018
Versione stampabile Invia per email

Aggiornamento Route du Rhum – Giorno 2

Le previsioni meteo della partenza si sono confermate e i 123 skipper partiti da Saint Malo e diretti a Point à Pitre in Guadalupa stanno affrontando condizioni proibitive nel Nord Atlantico.
Nella flotta più numerosa dei Class40 il nostro Andrea Fantini su Enel Green Power ha scelto di riparare a Lorient in attesa che le condizioni migliorino, nella stessa classe altri 11 skipper hanno deciso di fermarsi e attendere tempo più clemente; in testa alla flotta dei Class40 si trova Yoann Richomme (Veedol-Aic) seguito da Louis Duc (Carac).

Andrea Fantini - Skipper Enel Green Power:
“Dopo circa 36 ore di regata e visto le previsioni meteo ho preferito fermarmi in attesa di condizioni più clementi, avrei potuto continuare e affrontare le forti depressioni in arrivo come avrei potuto rompere tutto e non arrivare al traguardo in Guadalupe. Io in Guadalupe ci devo arrivare e appena le condizioni meteo lo consentiranno, ripartirò. Spero sia stata la decisione giusta e vi terrò aggiornati sui prossimi sviluppi.”

Nela classe Rhum Mono, l’italiano Andrea Mura su Vento di Sardegna, mentre era in seconda posizione, intorno alle 14 di oggi ha invertito la rotta e sembra si stia dirigendo verso la costa francese. In testa alla classifica troviamo Sidney Gavignet su Cafe Joyeux; anche qui 6 skipper hanno interrotto temporaneamente la regata andando a rifugiarsi nei porti della costa francese.
Nella classe Ultime, tre dei favoriti per la vittoria hanno dovuto abbandonare la regata, Armel Le Cléac’h su Maxi Banque Populaire ha scuffiato questo pomeriggio a 340 miglia Nord Est dalle Azzorre, lo skipper è in salvo all’interno dell’imbarcazione ed è in attesa dei soccorsi, Sebastiene Josse su Maxi Edmond De Rothschild ha rotto lo scafo di destra e Thomas Coville su Sodebo ha subito una fessurazione sulla traversa, entrambi hanno raggiunto La Coruña sulla costa Nord della Spagna. In testa alla flotta dei maxi trimarani si trova Francois Gabart su Macif seguito da Francis Joyon su Idec Sport che hanno ormai raggiunto la latitudine di Gibilterra e dovrebbero aver sorpassato la zona di passaggio delle perturbazioni atlantiche.
Nella classe Imoca Alex Thomson su Hugo Boss ha scelto un opzione Nord che attualmente lo posiziona al primo posto con un buon angolo per la discesa verso gli alisei, Vincent Riou (PRB) e Paul Meilhat (SMA), in seconda e terza posizione, scendono appaiati più a Est, anche nella flotta dei monoscafi di 60 piedi le avarie hanno costretto 5 skipper al ritiro: Louis Burton, Manuel Cousin, Alexia Barrier, Jeremie Beyou e Isabelle Joschke
Per questa sera è atteso un altro passaggio di fronte con vento intorno ai 35 nodi e onda molto formata.