Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Velista dell’Anno FIV 2019 – XXVI edizione – premiazione online giovedì 28 maggio dalle 18.15

images/100514847_1555171984642747_8029877127253852160_n.jpg
News

Diretta streaming dal Palazzo del CONI a Roma a partire dalle 18.15

Superata la prima fase dura della pandemia, l’organizzazione dell’evento ha deciso di rompere gli indugi e ufficializzare i vincitori del Velista dell’Anno FIV 2019. La situazione contingente non consente di fatto lo svolgimento della tradizionale cerimonia conviviale. Di conseguenza l’evento si svolgerà in streaming e sarà trasmesso sui canali Social della Federazione Italiana Vela, della pagina Facebook de Il Velista dell’Anno FIV e delle riviste di settore partner, seguendo sostanzialmente, la scaletta tradizionale. 

L’appuntamento è per giovedì 28 maggio alle 18.15. 

Alberto Acciari, ideatore e organizzatore del Premio, insieme al Presidente della Federazione Italiana Vela saranno ospiti di del Presidente Giovanni Malagò a Roma nella sede di rappresentanza del CONI da dove si svolgerà la diretta streaming.

Il Velista dell’anno è ideato e organizzato da Acciari Consulting, vede protagonista la Federazione Italiana Vela in veste di partner istituzionale e ha il patrocinio e il supporto di Confindustria Nautica e quello di Mercedes-Benz Vans in qualità partner tecnico.

finalisti del premio Velista dell'Anno FIV sono: Ambrogio Beccaria, Vittorio Bissaro e Maelle Frascari, Marco GradoniMauro PelaschierGiulio Calabrò Giacomo Ferrari tutti Atleti che si sono distinti nel corso del 2019 a livello internazionale con risultati di valore assoluto.

Nel corso della serata saranno assegnati: il trofeo Armatore/Timoniere dell'annoPremio Mercedes-Benz Vanper il quale sono in lizza Gianrocco Catalano,Roberto Lacorte e Alessandro Rombellie il premio Barca dell'Anno – Trofeo Confindustria Nautica, per il quale le tre imbarcazioni finaliste sono: l’Elan 400 Andromeda,Luna Rossa l’AC 75del Luna Rossa Prada Pirelli Team e ilTP52 Xio.

Come da tradizione nel corso della serata, la Federazione Italiana Velapremierà gli atleti e i tecnici delle classi Olimpiche che hanno conseguito risultati di rilievo internazionale nel corso del 2019. 

La giuria del Premio, composta dal presidente della FIV Francesco Ettorre, dal segretario generale del CONI Carlo Mornati, dal Presidente del settore Imbarcazioni a Vela di Confindustra Nautica, Fabio Planamente e da Alberto Acciari, organizzatore e segretario del Premio, decreterà i vincitori, dopo aver preso atto dei risultati della votazione on line da parte del pubblico. 

I media partneri media partner che affiancano il Velista dell'Anno FIV sono: Telesia (Gruppo Class Editori), che per il sesto anno consecutivo trasmetterà le immagini dell’evento attraverso i propri canali televisivi digitali degli aeroporti italiani e delle metropolitane.  Tra i media partner ci sono anche le più importanti testate di settore: BolinaFare Vela, Nautica, Nautica Report, Pressmare, Sailbiz.it, Saily.it, Vela e Motore, VelaItalia e Zerogradinord.

Il Velista dell’Anno FIV nasce nel 1991 da un'idea di Alberto Acciari, giornalista, professore di marketing all'Università di Roma Foro Italico e presidente di Acciari Consulting società specializzata in marketing e Comunicazione dello Sport. Il Velista dell’Anno è il più importante e ambito riconoscimento nel settore della vela italiana. Tutti i più grandi nomi della vela italiana hanno ricevuto questo premio: da Francesco de Angelis a Giovanni Soldini, da Tommaso Chieffi a Vasco Vascotto, Vincenzo Onorato, Lorenzo Bressani, Andrea Mura, Tita – Banti, Gianfranco Pedote e Alessandra Sensini, detentrice di ben quattro titoli. Nelle altre categorie sono stati premiati negli anni personaggi quali Ernesto Bertarelli, Paul Cayard, Fabio Perini e Pasquale Landolfi. Già dalla sua seconda edizione è stata aggiunta una nuova sezione, quella delle Barche e più recentemente la categoria dell'Armatore/Timoniere. Il Premio copre così tutta l’eccellenza della vela italiana, costituendo il vero punto di riferimento qualitativo della vela sportiva italiana.