Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

In regata al Campionato Invernale di Palermo

images/fiv/schermata_2017-02-13_alle_10.57.20.png
News

E con questa sono le 40 edizioni del Campionato Invernale di Palermo, da sempre organizzato dal Centro Velico Siciliano: ormai un successo storicamente consolidato, che anche quest’anno vede ottimi numeri, con 40 imbarcazioni che ieri hanno preso il via in una giornata di sole primaverile con temperature di 16°, acqua piatta e vento atteso da Est/Sud-Est.
La flotta è suddivisa fra Crociera-Regata (16 partecipanti, ma si attendono altre iscrizioni per la prossima prova) e Gran Crociera (23 barche). Il Comitato di Regata opta per due percorsi diversi per le due flotte: i Gran Crociera, dopo una boa di disimpegno posta ad un miglio al vento, dovranno poi andare a Capo Mongerbino e tagliare l'arrivo nei pressi della partenza, per i Crociera-Regata invece un classico percorso a bastone.
Vento da Sud di 8-10 nodi, partenza in orario dove si contraddistinguono Alvarosky di Siculiana, Joi, il J122 di Cascino, ed EmyToo, che al timing partono davanti a tutti: poi la flotta dovrà fare i conti con i capricci del vento che si stende a chiazze, creando dei buchi in assenza totale di pressione, e su uno di questi incappa Alvarosky, che conduceva la flotta e si vede superare dall'intero gruppo di imbarcazioni.
Battaglia serrata fra i battistrada, in cui si distingue EmyToo che rintuzza fino all'ultimo gli attacchi di Joi e di QQ7, per poi vedersi superare solo all'ultima boa. L'ultima poppa riserva grandi sorprese con il vento che addirittura ruota di 180°, scavando un ulteriore baratro di tempo fra i battistrada e gli inseguitori. Il calcolo dei compensi darà ragione a Joi, seguito da ObiWan di Esposito, autore di una prova regolare e senza alcuna sbavatura, e da EmyToo.
Fra i Gran Crociera, l’X-442 di Cusumano mette tutti in riga con una condotta senza nessun errore, seguito da May Be di Di Fatta e da My Wind di Pantaleo, con quarta piazza per il sorprendente Wind Blue di Coco-Longo, che con un equipaggio “marito-moglie” riesce a tenere dietro imbarcazioni più grandi e con equipaggi completi.
Grande festa al rientro con il supporto di Nuova Sicilauto, sponsor della manifestazione, che offre il post regata ai partecipanti dandogli anche la possibilità di provare le ultime nate di Casa Fiat.